Gennaio 18, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché il 5G può interrompere il traffico aereo

I rappresentanti del settore chiedono di fermare il lancio del nuovo servizio wireless 5G in molti aeroporti.

A fine dicembre, i principali vettori statunitensi hanno avvertito delle possibili conseguenze delle nuove frequenze 5G. Secondo le compagnie aeree statunitensi, ciò potrebbe comportare la cancellazione di circa il 4% dei voli giornalieri. Quindi chiedono di ritardare la diffusione del 5G.

Lunedì 3 gennaio, i rappresentanti del settore, che hanno minacciato di citare in giudizio AT&T e Verizon, hanno raggiunto un accordo preliminare. Il lancio delle nuove frequenze 5G è previsto per l’inizio del mese fino al 19 gennaio.

5G, un rischio per l’aviazione?

AT&T e Verizon prevedono di implementare nuove frequenze 5G nella “banda C” il 5 gennaio. A tal fine, prevedono di utilizzare le frequenze approvate dalla Commissione federale delle comunicazioni nel 2020. La banda C corrisponde ai servizi satellitari fissi (FSS). Rappresenta una porzione dello spettro elettromagnetico definita da frequenze da 3,4 a 4,2 GHz in ricezione e 5,725 e 7,075 GHz in trasmissione.

Allo stesso modo, hanno reagito i rappresentanti dell’industria aeronautica e l’autorità di regolamentazione dell’aviazione statunitense (FAA). Dicono di essere preoccupati per la potenziale interferenza dello spettro wireless 5G con componenti elettronici sensibili sugli aerei. Il gruppo industriale American Airlines ha lanciato una petizione per una nuova scadenza per la pubblicazione.

1/2 milione di voli potenzialmente interrotti

Concretamente, la FAA considera le stazioni base cellulari che generano segnali 5G vicino agli aeroporti che potrebbero danneggiare i radioaltimetri utilizzati dai piloti. I radioaltimetri, infatti, svolgono un ruolo essenziale nel consentire il volo degli aerei in tutta sicurezza. Consentono di calcolare l’altitudine, informazione essenziale per i piloti, soprattutto in caso di scarsa visibilità.

READ  L'auto più potente della storia della BMW è stata appena lanciata

Pertanto, secondo la Federal Aviation Administration, il 5G può interrompere fino a 500.000 voli all’anno a causa di interferenze. In caso di maltempo i voli verso gli aeroporti situati nelle vicinanze delle torri mobili 5G verranno cancellati o deviati. Vale a dire, il 5G opera a una frequenza di 3,5 GHz. D’altra parte, i radioaltimetri funzionano a frequenze che vanno da 4,2 a 4,4 GHz.

L’industria wireless è in declino

“Le affermazioni allarmanti del settore aereo basate su informazioni completamente discriminatorie e distorsione intenzionale dei fattiha affermato Nick Ludlum, del gruppo industriale wireless CTIA.

Di fronte alle preoccupazioni, i rappresentanti dell’industria della telefonia mobile hanno sottolineato che la tecnologia non rappresenta alcun pericolo. CTIA sostiene che la banda C (5G) è già distribuita in quasi quaranta paesi in tutto il mondo. Secondo il gruppo, opererà in sicurezza e senza causare interferenze dannose alle operazioni di volo. In conclusione, il gruppo ha affermato che la FCC ha “Ho controllato e respinto queste accuse quasi due anni fa dopo un esame approfondito”. E che l’industria continuerà a lanciare il servizio 5G il 5 gennaio.

A novembre, AT&T e Verizon hanno chiesto di posticipare di un mese, ovvero fino al 5 gennaio, il lancio commerciale del servizio wireless in banda C.