Giugno 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Paul El-Kharrat rivela l’importo che riceve nel film “Les Grosses Têtes”: “paghetta” | televisione

Paul El-Kharrat rivela l’importo che riceve nel film “Les Grosses Têtes”: “paghetta” |  televisione

Invitato sul set del programma “Chez Jordan” questo giovedì 26 gennaio, Paul El-Kharrat, ex campione di “12 mezzogiorno”, ha rivelato il suo ruolo di opinionista in “Les Grosses Têtes”, lo straordinario spettacolo animato di Laurent Ruquier su RTL. Il giovane ha rivelato in modo straordinario quanto addebita per ogni registrazione.

Dopo aver interpretato per cinque mesi il ruolo di “Master of Midday” in “Les 12 coups de midi” su TF1, e accumulato l’impressionante cifra di 691.522 euro, Paul El-Kharrat lancia una nuova sfida nel 2020: diventare editorialista per il programma “Les Grosses Têtes” su rtl. Per più di due anni, il 23enne ha programmato il famoso programma umoristico e culturale guidato da Laurent Ruquier.

Giovedì 26 gennaio, l’editorialista di RTL è stato invitato sul set di “Chez Jordan”. Un’occasione per lui per parlare dello stipendio che riceve per la sua partecipazione ai “Big Bosses”. l’ammontare esatto? 300 euro. È un po’ come una paghetta.” “Se fossi pagato per rispondere, sarei come Jeff Bezos. Pagami per rispondere! Gli editorialisti più pagati ricevono tra “900 e 1.000 euro a spettacolo”, ha spiegato Paul El-Kharrat.

Paul Al-Kharrat Sur RTL © Capture d’écran RTL

La sua relazione con Jean-Luc Richman

Durante la discussione, l’ex campione di TF1 ha anche confermato la sua attuale relazione con Jean-Luc Reichmann, presentatore dell’iconico spettacolo “12 Noon Shots”. “Non trovo negativo ribadire che non ci parliamo da più di un anno. È la verità”, ha spiegato, prima di attribuire al relativista: “Non c’è niente di grave tra me e lui. Io non Se hai un problema, potrebbe esserci stato un litigio… Nel tempo, tutto si risolverà. È personale.

“È chiaro che alcune persone – chi non capisce e chi è ignorante – mi dicono che sono ingrato perché oso criticare l’animatore che mi ha permesso di farmi conoscere. È ancora eccessivo, le persone non hanno tutte le informazioni. (…) Lo apprezzo Ma è vero che ci sono preoccupazioni”, ha continuato. Infine, Paul Al-Kharrat chiude l’argomento dicendo che è pronto a “perdonare” Jean-Luc Richman.



Leggi anche

Quello che Paul ha rivelato da “12 Noon Shots”: “Sentivo che la produzione voleva che vincessi”

Paul El-Kharrat dialoga con Jean-Luc Richman: “Non ci parliamo più”

READ  "Difficile dirsi addio": le lacrime agli occhi, Celine Dion dà notizia del suo stato di salute (video)