Dicembre 2, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Pagare più di 1 milione di dollari agli operatori sanitari non vaccinati in Quebec | Corona virus

Dall’inizio di aprile un decreto ministeriale ha obbligato gli operatori sanitari non vaccinati a sottoporsi a tre test di screening a settimana. Questa procedura ha un costo, soprattutto quando queste persone non hanno la possibilità di essere testate sul posto di lavoro.

In alcuni settori, per portare a termine il lavoro, i ribelli del vaccino hanno guadagnato diverse centinaia di dollari in più rispetto ai loro datori di lavoro. Ad esempio, dovevano recarsi in una clinica di screening prima o dopo i turni.

Bandiera di Radio Canada che CIUSSS de l’Est-de-l’Île-de-Montréal ha pagato quasi $ 900.000 a lavoratori non vaccinati tra aprile e ottobre. In totale, 2.081 dipendenti sono stati interessati da questa misura, spiega il portavoce.

Il CIUSSS Afferma di non avere i mezzi per testarlo sul posto di lavoro.

A causa dell’enorme carenza di personale e del gran numero di strutture, il nostro personale doveva essere controllato tre volte a settimana al di fuori dell’orario di lavoro, costringendo la nostra organizzazione a risarcire questo personale.

Citazione da:Valerie Lafleur, portavoce del CIUSSS de l’Est-de-l’Île-de-Montréal

Il CIUSSS Il Centro Sud-de-l’Île-de-Montréal ha pagato circa 242.000 dollari nello stesso periodo a quasi 1.100 dipendenti non vaccinati. Possono averlo Compensazione finanziaria equivalente a un’ora di lavoroUn portavoce dell’azienda ha chiarito a luglio.

dalla parte del CIUSSS A Saguenay-Lac-Saint-Jean, stiamo parlando di pagare i lavoratori $ 41.110 per sostenere questi test di screening obbligatori.

Non c’è immagine pubblica

È impossibile avere un quadro generale, per il Quebec o la città, del compenso totale pagato agli operatori sanitari non vaccinati. Le istituzioni si sono rifiutate di rispondere a Radio-Canada, sostenendo che c’erano difficoltà nell’ottenere questi dati, o ci hanno mandato via – come il CIUSSS du Nord-de-l’Île-de-Montréal, che ha un’alta percentuale di dipendenti non vaccinati – per raggiungere una richiesta di informazioni. Tuttavia, questo processo potrebbe richiedere diverse settimane o addirittura diversi mesi per essere completato.

READ  Evento astronomico storico in arrivo in Quebec

misure variabili

Tuttavia, non tutte le istituzioni pagano salari aggiuntivi.

Il CIUSSS Dall’isola occidentale di Montreal ci testimonia, per esempio, che questi I test sono stati condotti durante l’orario di lavoro sul posto di lavoro. Si può fare Senza costiSecondo un portavoce ufficiale.

Non ci sono costi di viaggio Non è stato speso prima CIUSSS Da Mauricie-et-du-Centre-du-Québec. in quest ‘area, Circa 300-400 dipendenti non sono vaccinati Ha subito circa 12.500 test di screening tra aprile e ottobre. Questi erano i test Questo di solito viene fatto direttamente nel settore in cui lavorano questi dipendenti, e quindi richiede un tempo limitato dal loro orario di lavoro, richiamare.

in un CISSS dai Laurenziani, La maggior parte dei dipendenti coperti dall’esame preventivo obbligatorio ha potuto sostenere i test sul posto di lavoro o in prossimità di esso. L’azienda dice di averlo Finora ha registrato 34,91 ore trascorse al di fuori del solito turno, che rappresenta un valore approssimativo di $ 1.000.

l’esame è Un’importante misura precauzionale, sostiene Hubert Forcier, portavoce della Federazione dei servizi sanitari e sociali (FSSS-CSN). Dice che il suo sindacato ha pagato per tale compensazione finanziaria.

Abbiamo chiesto ai datori di lavoro di pagare i dipendenti per i test, poiché questo è un requisito lavorativo e un modo per prevenire le epidemie.

Citazione da:Hubert Forcier, Consulente FSSS-CSN

La stragrande maggioranza delle persone sottoposte a screening negli ultimi mesi è stata sottoposta a screening sul posto di lavoro, come richiesto.Qualifica l’ufficio del ministro della Salute Christian Duby.

READ  Quattro scenari che mirano alla neutralità carbonica della Francia

Tutte le persone che si sono rifiutate di sostenere il test in loco quando offerto non sono state pagate per farlo al di fuori dell’orario di lavoro, individua un portavoce del ministro, Marjorie Cote Boelau.

Il ministro della Sanità e dei Servizi Sociali, Christian Duby, ha firmato un’ordinanza che vieta il pagamento degli stipendi e il rimborso delle spese legate agli esami obbligatori.

Foto: La stampa canadese/Graham Hughes

Questa pratica ora è vietata

Dal 16 ottobre, come riportato da Radio Canada, ai dipendenti non vaccinati per sostenere il test è stato vietato di essere retribuiti.

Abbiamo tagliato i premi COVID a cui gli operatori sanitari avevano diritto fino ad ora per le persone non vaccinate e abbiamo smesso di pagare i test settimanali.

Citazione da:Marjorie Cote-Boillot, portavoce del ministro Christian Dube

attualmente, Un dipendente non vaccinato deve essere sottoposto a test al di fuori dell’orario di lavoro e non verrà pagato per questo, aggiunge.

Al 25 ottobre, secondo il Dipartimento della salute e dei servizi sociali, 18.562 operatori della rete sanitaria non erano stati adeguatamente vaccinati contro il COVID-19, di cui 13.369 che non avevano ricevuto alcuna dose del vaccino.

Questi numeri stanno gradualmente diminuendo. Due settimane fa, l’11 ottobre, c’erano circa 22.500 lavoratori del settore che non hanno ricevuto due dosi del vaccino, di cui circa 14.600 senza una dose.

In collaborazione con Daniel Boyle