Ambiente Associazioni Attualità Campania Salerno

Olio esausto, le parrocchie salernitana diventano punto di raccolta

Domani, sabato 26 novembre alle ore 10,00 presso “Casa Nazareth”, in via Raffaele Guariglia a Salerno, sarà presentato il progetto “L’Olio della Solidarietà, umana e ambientale”.

Salerno. Le parrocchie in prima linea per raccogliere l’olio esausto per ricevere donazioni. Si tratta di un progetto di raccolta di quartiere degli olii esausti – gli olii usati per la cottura e la conservazione degli alimenti – mediante l’aiuto e la collaborazione delle parrocchie cittadine. Le parrocchie che hanno aderito all’iniziativa ospiteranno un contenitore concepito per la raccolta degli olii, negli spazi di pertinenza della chiesa, dove i cittadini potranno portare i loro olii esausti. L’azienda che provvederà alla raccolta, degli olii, la L.E.M. Linea Ecologica Mangia, corrisponderà periodicamente una donazione alla parrocchia che si accolla l’onere della raccolta.

Dopo i saluti di don Ciro Torre, in qualità di “padrone di casa” e l’introduzione di Anna Fiore, giornalista e ideatrice del progetto, interverranno: Antonio Memoli, Direttore dell’Ufficio per i problemi sociali e del lavoro dell’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, Angelo Italia della L.E.M. Linea Ecologica Mangia, Nino Savastano, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno e Michele Buonomo Presidente di Legambiente Campania. In sala saranno presenti i sacerdoti delle parrocchie che hanno già aderito al progetto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi