Luglio 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nvidia sta testando i chatbot nel processo di progettazione dei chip per ottenere un maggiore utilizzo dell’intelligenza artificiale -30 ottobre 2023 alle 17:56.

Nvidia sta testando i chatbot nel processo di progettazione dei chip per ottenere un maggiore utilizzo dell’intelligenza artificiale -30 ottobre 2023 alle 17:56.

Lunedì Nvidia ha pubblicato una nuova ricerca sull’uso di chatbot in grado di generare risposte simili a quelle umane nel processo di progettazione dei semiconduttori.

I chip moderni sono circuiti costituiti da decine di miliardi di transistor e capire come disporli su un pezzo di silicio è uno dei compiti più difficili nel settore tecnologico, poiché richiede fino a due anni per essere completato e coinvolge migliaia di ingegneri.

I chipset Nvidia sono tra i più complessi del settore e sono diventati essenziali per tecnologie di alimentazione come ChatGPT.

Lunedì Nvidia ha presentato una ricerca sul suo cosiddetto modello del grande linguaggio, la tecnologia alla base dei chatbot, arricchendola con 30 anni di dati provenienti dagli archivi di progettazione di Flea. Una delle prime applicazioni è quella di beneficiare della lunga esperienza dell’azienda nel rispondere alle domande.

“Si scopre che molti dei nostri designer senior passano molto tempo a rispondere alle domande dei designer junior”, ha detto a Reuters Bill Daly, capo scienziato di Nvidia. “Quindi il protocollo prevedeva che il designer junior ponesse la domanda al chatbot. Ciò può far risparmiare molto tempo ai designer senior.”

Il risultato principale della ricerca è che un chatbot relativamente modesto può diventare più preciso di un chatbot avanzato aggiungendo molti dati specifici derivanti dall’esperienza dell’azienda, che secondo Nvidia possono aiutare a controllare il costo del sistema.

Un’altra caratteristica offerta dall’azienda è l’uso dell’intelligenza artificiale per generare codice. Gli ingegneri passano molto tempo a cercare una parte del chip che non funziona e a utilizzare strumenti di test per scoprirne il motivo, ha affermato Daly.

Per eseguire questi test, i sistemi di intelligenza artificiale possono scrivere rapidamente un pezzo di codice chiamato script che esegue lo strumento.

READ  Esopianeti e vita nell'universo

“Il nostro obiettivo non è automatizzare il processo o sostituire le persone, ma prendere le persone che abbiamo e dare loro dei superpoteri per renderle più produttive”, ha affermato Daly. (Segnalazione di Stephen Nellis a San Francisco Montaggio di Marguerita Choy)