Luglio 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fleurus: Sostituire i vecchi lampioni con i led permette di risparmiare 37 euro all’anno per punto luce

Fleurus: Sostituire i vecchi lampioni con i led permette di risparmiare 37 euro all’anno per punto luce

Per quanto riguarda la città di Floros, la riassumiamo subito: “Questa è una buona notizia per l’ambiente poiché Fleurus lavora per ridurre la propria impronta di carbonio, ma è anche una buona notizia per la bolletta energetica della città”..

Si è appena conclusa la fase, iniziata nel 2021, di un processo a lungo termine per la sostituzione di tutta l’illuminazione pubblica nell’area di Floros. Questo programma intitolato “Fleurus s’e-lumin” fa parte del processo lanciato dal governo vallone nel 2017. Sul campo, è la società intercomunale Ores che sta realizzando questi nuovi punti luce che utilizzano ovviamente la tecnologia LED.

In questa nuova fase, appena conclusa, 336 apparecchi dotati di lampade a scarica sono stati sostituiti con illuminazione a LED compatibile con le più moderne tecnologie. Sulla base degli attuali prezzi dell’energia, il potenziale risparmio è stimato a 12.440 euro all’anno. Una cifra che si aggiunge al risparmio stimato di 21.000 euro per la fase 2020.

Il Comune di Floros precisa inoltre che le fasi 2022 e 2023 del progetto sono ancora in corso e che ad oggi sono già stati sostituiti 926 punti di illuminazione pubblica con tecnologia LED. La scadenza per questo lungo programma di rinnovamento dell’illuminazione pubblica è fissata al 2030. Successivamente verranno sostituite tutte le apparecchiature del parco fluorescente, ovvero 3.554 apparecchi.

Ricorda la città: “Tutto ciò avviene senza che il piano e-lumin influenzi la vita quotidiana dei residenti, grazie a cambiamenti progressivi che, a lungo termine, forniranno un comfort migliore e un ambiente di vita migliore”.. Anche su questo aspetto, tutt’altro che banale, l’Amministrazione comunale conclude: “L’ammodernamento della rete di illuminazione, oltre a ridurre l’impronta di carbonio e la bolletta energetica della città, consente anche di migliorare la luminosità della strada e quindi la sensazione di sicurezza, senza incidere sulle finanze del comune.”.

READ  Apple svela i nuovi MacBook Pro e Mac Mini con l'ultimo chipset M2

Illuminazione pubblica a Charleroi: sostituzione di 2.600 punti luce nel 2023