Febbraio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nonostante le fonti energetiche rinnovabili, non abbiamo mai consumato così tanto combustibile fossile

Nonostante le fonti energetiche rinnovabili, non abbiamo mai consumato così tanto combustibile fossile

Per questi motivi, l’accordo sull’uscita dai combustibili fossili alla COP è stato oggetto di molte discussioni e di revisione della sua formulazione. Inoltre, quasi tutte le economie mondiali dipendono dai combustibili fossili.

Ancora oggi, nonostante l’energia rinnovabile e nucleare in Belgio, nel 2022, il 68% dell’energia primaria del Paese proveniva da combustibili fossili. L’evidenza è che liberarsi da questa dipendenza sarà molto complicato per ogni paese del mondo.

I paesi emergenti si trovano ad affrontare maggiori difficoltà. Hanno bisogno di urbanizzare intere parti dei loro territori e di costruire strade e ferrovie per raggiungere i cosiddetti paesi industrializzati. Questo sviluppo include l’uso dell’industria pesante. Richiede molta più energia rispetto a quando le infrastrutture erano già costruite e l’economia diventava più orientata ai servizi. In questo contesto, un punto di PIL in India, la cui crescita economica e demografica sta accelerando, costa sette volte più energia di un punto di PIL in Gran Bretagna, la cui economia è principalmente basata sui servizi.

Durante i negoziati della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP28), è stato difficile per i paesi sviluppati, che avevano beneficiato di questa costosa fase energetica prima che si diffondesse la preoccupazione per il riscaldamento globale, dettare una nuova linea d’azione ai paesi emergenti.

READ  Una marcia bianca in onore dei tre curdi uccisi a Parigi: "Abbiamo paura della comunità turca e dell'intelligence"