Agosto 7, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mosca consegnerà missili nucleari alla Bielorussia

“Nei prossimi mesi trasferiremo in Bielorussia i sistemi missilistici tattici Iskander-M, che possono utilizzare missili balistici o da crociera, nelle loro versioni convenzionali e nucleari”, ha detto Putin all’inizio del suo incontro con Lukashenko a San Pietroburgo . trasmesso dalla televisione russa.

In commenti che rischiano di mettere ulteriormente a dura prova le relazioni tra Mosca e i Paesi occidentali, i due leader hanno anche indicato di voler modernizzare l’aviazione bielorussa per renderla capace di trasportare armi nucleari.

“Molti Su-25 sono in servizio con l’esercito bielorusso. Possono essere aggiornati in modo appropriato. Questa modernizzazione dovrebbe essere effettuata presso le fabbriche di aeromobili in Russia e l’addestramento del personale dovrebbe iniziare di conseguenza”, ha affermato Putin, dopo essere stato chiesto da Il signor Lukashenko per “adattare” il suo equipaggiamento in grado di trasportare armi nucleari.

“Saremo d’accordo su come raggiungere questo obiettivo”, ha aggiunto Putin.

Questo scambio arriva in un momento in cui la Russia e il suo alleato Bielorussia sono in aperta crisi con i paesi occidentali da quando Mosca, con il supporto diplomatico e logistico di Minsk, ha lanciato un’offensiva militare contro l’Ucraina.

Dall’inizio dell’offensiva, Putin ha affrontato più volte, in modo piuttosto diretto, la questione dell’armamento nucleare russo, in cui i paesi occidentali vedono minacce volte a dissuaderli dal sostenere Kiev.

La Bielorussia, che confina con l’Ucraina e diversi Stati membri della NATO, aveva già annunciato il mese scorso di aver acquistato sistemi Iskander in grado di trasportare carichi nucleari.

Durante il loro incontro di sabato, M. Putin e Lukashenko hanno anche discusso della situazione nel mercato dei fertilizzanti. Russia e Bielorussia sono tra i maggiori produttori mondiali, ma affermano che le sanzioni occidentali nei loro confronti sull’Ucraina hanno influito sulle loro capacità di esportazione, in mezzo alla crescente preoccupazione per la sicurezza alimentare globale.

READ  Les sanzioni européennes approuvées à l'unanimité: "Elles feront très mal à la Russie"

“Abbiamo concordato con il signor Lukashenko di fare tutto il possibile per soddisfare le esigenze dei nostri clienti e clienti” per quanto riguarda i fertilizzanti, ha detto sabato il signor Putin, aggiungendo che Mosca è “in stretto contatto con le agenzie specializzate delle Nazioni Unite”. riguardo questo argomento.