Agosto 9, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mercoledì mattina le spedizioni di gas russe sono scese al 20% della capacità


Circa 17,3 gigawattora (GWh) sono arrivati ​​in Germania dalla Russia tra le 8:00 e le 9:00 rispetto a una media di circa 29 gigawattora negli ultimi giorni.

“Dalle 8 del mattino, il Nord Stream 1 trasporta (…) 1,28 milioni di metri cubi all’ora, ovvero circa il 20% della capacità massima del gasdotto”, ha osservato l’operatore tedesco Gaskad, che gestisce la rete nel territorio . .

Contestualmente, il gruppo italiano Eni ha annunciato che Gazprom lo aveva informato che mercoledì le spedizioni di gas sarebbero state limitate a 27 milioni di metri cubi, contro i 34 milioni “nei giorni scorsi”.

Prima della guerra in Ucraina, Nord Stream trasmetteva circa 73 gigawattora all’ora, fornendo la Germania – che è particolarmente dipendente dal gas russo – e altri paesi europei attraverso il collegamento sotto il Mar Baltico.

Ma le forniture sono scese al 40% del normale a metà giugno prima di una chiusura completa di 10 giorni per la manutenzione annuale tra l’11 e il 21 luglio. Da allora i flussi sono ripresi.

Lunedì, il gigante russo Gazprom ha finalmente annunciato che mercoledì avrebbe dimezzato le consegne giornaliere di Nord Stream, citando un’operazione di manutenzione della turbina.

READ  Sommet européen: la situazione attuale "va au-delà d'un simple conflit entre deux pays membres des Nations Unies"