Agosto 13, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Matzo ottimista: “Vedo relazioni nel gruppo”

Ovviamente, ci divertiamo ad allenarci con l’Anderlecht. “Anche se abbiamo corso con Mazz più che con Kompany”Jerry Vershatteren sorride prima di decidere che non ha problemi ad andare a correre nel bosco alle sette del mattino.

I Mauves hanno fatto le valigie a Horst, in Olanda, da mercoledì per migliorare la loro preparazione, dato che la competizione riprenderà già tra due settimane con una partita contro Ostenda. “Non siamo ancora pronti.Mazu dice francamente. È del tutto normale dopo questo breve tempo insieme. Siamo ancora lontani dall’inizio della stagione mentre ci avviciniamo alla prima partita”.

Capire che l’allenatore considera la sua squadra sulla strada giusta ma ancora lontana dal livello richiesto. Perché, come ha detto più e più volte, mira a ottenere il massimo da tutti coloro che lo circondano. “Le mie aspettative sono alte per tutti i giocatori, non importa da dove vengano (NdR: la domanda riguarda Esposito). Per esibirsi, gli individui e il gruppo devono dare il meglio di sé. Questa è la mia sfida. Se ci riesci, alcuni giocatori sapranno anche come progredire”.

I giocatori hanno fame

Se ride tanto quanto a Horst Park, è perché Phyllis Matzu ha un duplice scopo. Primo: creare un gruppo. Domenica ci sarà anche un’attività di team building per saldare le relazioni. Il clima nel gruppo è positivodice il capitano Hendrik van Cromburg. Riteniamo che i giocatori abbiano fame”.

Pensiamo soprattutto ad Adrien Trebel che, dopo che Kompany lo ha messo da parte, in questa squadra sembra un pesce nell’acqua. È spesso circondato da giovani uomini e si è permesso di lottare con Benito Raman dopo una palla di fuoco. “Ha una grande mentalità, ha avuto infortuni, ha vissuto nell’ombra ma è tornato e l’allenatore gli sta dando una possibilitàQuesto è Van Cromburg. Sta a lui essere la versione migliore di se stesso”.

READ  Deposito Lens Monaco / Coupe de France / 8 / Lens Monaco (2-4) / 30 gennaio 2022 / SOFOOT.com

Concedi tempo per installare il sistema

La stampa è stata invitata a soli 45 minuti di formazione. La parte divertente. Il resto dovrebbe essere mantenuto confidenziale poiché Mazu e il suo equipaggio stanno lavorando sul loro stile di gioco e tattica. “Ci vorrà un po’ per passare da quattro a tre difensori. Forse più di quanto pensiamo, ma vedo che stiamo facendo buoni progressi.disse l’allenatore. Vedo connessioni nel gruppo. Riusciamo, con lo staff, a tirare fuori nuove idee e i giocatori rispettano quello che chiediamo. I risultati sono positivi”.

Per i giocatori la situazione è cambiata ma sembra che tutti si stiano abituando. Il modo in cui funziona è diversoAnalisi di Van Cromburg. La grande differenza è adattarsi a un nuovo sistema e a una nuova filosofia di gioco”.

Matzo prende contatto con Fabio Silva

Anche quelli nuovi si stanno gradualmente fondendo. “Nelson Angulo avrà più tempo di gioco nelle prossime partite e Ishak Abdul Razak ha già mostrato grandi cose”riassume Maz.

Per Sebastiano Esposito, questo corso gli permetterà di scoprire i suoi compagni di squadra e acquisire fiducia. “Lo troviamo un profilo interessanteQuesto è rotto. Ha già esperienza nonostante la giovane età e ci ha già mostrato alcuni aspetti del suo gioco. Spero che possa aiutarci in questa stagione”.

L’Anderlecht spera ancora in una spinta. Matzo ha iniziato a chiamare alla menzione di Fabio Silva (Wolverhampton) – “Ho sentito il suo nome” – Ma non sarebbe certo contrario ad aggiungere un giocatore di questo calibro alla sua squadra. L’Anderlecht vorrebbe accelerare il processo, ma il giocatore deve prima risolvere le questioni contrattuali con il suo club.

READ  Axel Witsel non ha ancora intenzione di fermarsi con i Devils: "Voglio continuare fino a Euro 2024"