Campania Cultura e Spettacolo EVIDENZA Salerno

A Maiori concerto e dibattito sul Trattato di Marrakech

Trattato di Marrakech

Maiori: sabato 2 settembre, alle ore 19:30, a Palazzo Mezzacapo, si terrà il “Concerto per pianoforte” di Luciana Canonico e Giuseppina Mansi.

Un evento imperdibile per la sua particolarità, organizzato da Isabella Adinolfi, Membro del Parlamento europeo EFDD/Movimento 5 Stelle, che segue, a poco più di un anno di distanza, lo straordinario concerto di Bruxelles.

A Maiori, Isabella Adinolfi avrà modo di portare all’attenzione di tutti le riflessioni sul Trattato di Marrakech, ovvero il Trattato che mira a garantire il libero accesso alla cultura alle persone non vedenti o affette da disabilità visive. A portare i saluti della Città sarà Antonio Capone, Sindaco di Maiori, accompagnato da Lidia Camera, Assessore al Turismo.

«L’evento organizzato dall’Onorevole Adinolfi – spiega Vincenzo Massa, Presidente UICI Campania e consigliere nazionale dell’Unione – dà la piena dimostrazione di come la disabilità visiva sia perfettamente superabile grazie ad un’attività straordinaria qual è la musica. Da Maiori possiamo cominciare a porre una serie di quesiti per l’accesso all’istruzione musicale. Vedere un’esibizione di due artiste non vedenti che propongono musica di alto livello rende atto a quella condizione di parità per cui l’Unione si batte ogni giorno e che ritroviamo nel Trattato di Marrakech. In tal senso – conclude il Presidente Massa – penso che il Trattato sarà pienamente realizzato quando, alle tante Luciana e Giuseppina d’Italia, sarà data la reale possibilità di potersi esprimere come chiunque altro».

Luciana Canonico sarà presente a Palazzo Mezzacapo per portare la sua testimonianza esibendosi in concerto per pianoforte con due brani: Sonata opera 35 n.2 di Chopin e Sonata 1924 di Stravinsky.

Saranno invece 6 i brani eseguiti da Giuseppina Mansi: “In the wee small hours of the morning” di David Mann/Bob Hilliard; “Always on my mind” di Elvis Presley; “Suonno a Marechiare” di Sergio Bruni; “Guaglione” di Aurelio Fierro; “Welcome into my life” e “Il sole e l’allegria” scritti da Michele Criscuolo.

«Avremo tutti modo di scoprire che l’arte, la poesia e la musica sono dei linguaggi universali a cui tutti dovrebbero poter avere accesso. Lo faremo ascoltando le note suonate da Luciana e Giuseppina – spiega Isabella Adinolfi, europarlamentare e membro della Commissione cultura del Parlamento europeo. Il dibattito, che accompagnerà il concerto, servirà inoltre a sensibilizzare i cittadini e le Istituzioni locali riguardo al Trattato di Marrakech ed alla sua ratifica. C’è infatti da mantenere alta la guardia per evitare che la ratifica del Trattato venga fatta slittare sine die dal Consiglio dell’Ue, pregiudicando così i diritti fondamentali delle persone non vedenti o con disabilità visive. E’ sempre importante dimostrare il vero significato di accesso universale alla musica, all’arte ed in generale alla cultura».

Biografie degli artisti

Luciana Canonico. E’ giovanissima tanto che sta ancora frequentando l’ X A.A. di Pianoforte presso il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento. Luciana si è fatta conoscere in prestigiosi ambienti come alla Camera dei Deputati del Parlamento italiano in particolare in due occasioni: nel giugno 2015 in occasione del “Premio Strega” e nel marzo 2016 all’Istituto di cultura italiano di Bruxelles. Dall’età di dieci anni ad oggi, ha presenziato o partecipato ad una cinquantina di concorsi o eventi che l’hanno sempre vista protagonista di eccellenti performance musicali. Nel settembre 2015, Luciana Canonico ha presentato il suo primo CD dal titolo “I Miei Occhi la mia anima”.

Giuseppina Mansi. Laureata in pianoforte con il massimo dei voti al conservatorio “G. Martucci” di Salerno nel 2007 col Maestro Carmela Gentile. Due anni più tardi, ha conseguito la laurea specialistica di secondo livello in educazione musicale sempre al conservatorio di Salerno. È pianista e cantante leggera e vanta un repertorio vasto che spazia dal classico napoletano, all’italiano d’autore e internazionale, non tralasciando musical e colonne sonore. È anche impegnata in attività di composizione e trascrizione per coro di repertorio sia sacro che profano. Nel 2014 fonda il duo L’UNA E ‘L SOUL insieme a Michele Criscuolo, realizzando un cd dal titolo “Welcome Into My Life” che raccoglie brani inediti e covers. Questo progetto, per il quale Giuseppina Mansi ha curato gli arrangiamenti, si è avvalso della partecipazione di valenti musicisti come Jerry Popolo, Stefano Tatafiore, Paolo Pelella e Franco d’Amato.

Plenary session – Week 9 2017 in Brussels – Implementation report on Creative Europe – deadlines
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi