Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Unione esce alla fine della partita contro una potente squadra OHL

L’Union Saint-Gilloise ha aspettato fino all’ultimo quarto d’ora per strappare la vittoria in una partita combattuta contro l’OHL (1-0).

Dopo un mediocre pareggio con il Cercle (1-1), sabato Al-Ittihad si è assicurato di non perdere punti in testa alla classifica. I sindacalisti hanno dovuto fare a meno dell’infortunato Dante Fanzier mercoledì scorso e sono più che mai preoccupati per la sua partenza. Nemmeno Lapussine, il che significava che Adingra doveva spazzare via l’intero fianco sinistro.

In OHL, un pareggio con Eupen (1-1) chiaramente non è stato un piacere. Mark Brace ha apportato diverse modifiche, con Doom, Ouedraogo, Pletinks e Flitink rimasti.

Le due formazioni non hanno partecipato al giro di osservazione. OHL ha iniziato molto bene il suo gioco e ha giocato la fortuna con coraggio. Dal terzo minuto di gioco, Patrice avvisa Morris su calcio d’angolo e lo costringe alla prima grande parata con l’aiuto della traversa. I locali hanno reagito via Boniface, che si è girato e ha visto il suo tiro bloccato sulla linea (sesto).

La federazione ha gradualmente preso il sopravvento e Kojokaru, il portiere dell’OHL, ha dovuto compensare i tentativi di Lazar (13°) e Devil Boniface (15°). Dominanti, i residenti di Bruxelles non hanno approfittato a lungo dei riflettori e hanno dato all’OHL la possibilità di rimettersi un po’ in gioco. Dom Morris ha forzato uno stop decisivo su un contropiede ben eseguito (27° posto). Shrijvers ha tentato la fortuna dalla distanza, ma la palla è passata oltre la porta (31) metri. L’Unione ha provato a passare in vantaggio prima dell’intervallo, ma Adingra – che non aveva avuto una buona giornata in attacco – ha perso una grande occasione contro Kojokaru (37 °). 0-0 dopo un primo tempo piuttosto blando.

READ  Le ultime indiscrezioni di mercato 19/07: Messi - Benteke - Cavani - De Ligt - De Ligt - Denayer - Waghi - Torunariga

Gustav Nilsson, Apparizione a Lowe

L’incontro è ripreso con la stessa voglia di entrambe le squadre: iscriversi prima. Anche Boniface è andato vicinissimo al vantaggio al 46′, ma Kojokaru ha parato malissimo contro il nigeriano. Nel processo, Adingra ha perso una palla che Patrice ha schiacciato a tutta velocità prima che Thorsteinsson servisse. Perfettamente in orbita, l’esterno dell’OHL stava sparando proprio accanto a lui!

La partita è continuata allo stesso ritmo costante e Morris ha dovuto salvare i suoi colori più volte. Il portiere dell’Al Ittihad si è piazzato bene su un tiro in fuga di Nsingye (53esimo), prima di uscire imperiale davanti al giovane attaccante del Leuven (56esimo). Gli ospiti continuano a essere pericolosi e Fletnik perde completamente il recupero dopo un perfetto cross di Schrigvers (67°).

Lapussin, rimasto in panchina, prende il posto di Adingra non proprio favorevole. Union No. 94 ha portato un vero vantaggio, dando a Nelson un impressionante assist oltre il centro millimetrico. Lo svedese si allontana, va in vantaggio e fa saltare Park Duden (1-0, 78).

Unione Nelson Labussy

Il sindacato non aveva alcun interesse a rallentare, perché l’OHL era ancora in grado di creare pericoli in futuro. Da un calcio d’angolo, Patrice è andato all’indietro e ha colpito la palla di Morris per la seconda volta nel gioco (86esimo).

Maturo e paziente, il sindacato ha aspettato il momento giusto per capitalizzare una partita molto combattuta contro una potente squadra OHL. Gli unionisti, più che mai secondi al Genk, sono già tornati a vincere dopo il pareggio con il Cercle. OHL può rivendicare di più stasera e perdere di nuovo punti nella corsa per i primi otto.