Maggio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L'Ucraina sostiene di aver colpito una nave russa nella penisola di Crimea annessa

Il Ministero della Difesa ucraino ha dichiarato sul social network “X”: “Oggi la marina ucraina ha colpito la nave di salvataggio russa “Komuna” nella penisola di Crimea temporaneamente occupata”.

Ha aggiunto che si sta verificando la natura del danno.

Kiev ha affermato che la Komona è responsabile delle operazioni di salvataggio in alto mare, dei sottomarini affondati o del carico smarrito, ed è una delle più antiche navi militari russe ancora in funzione.

Fu varata nel 1915 e partecipò ad entrambe le guerre mondiali. Secondo diversi siti web militari, è la più antica nave militare ancora in servizio.

Il portavoce della Marina ucraina Dmytro Pletinchuk ha detto di non conoscere l’esatta natura dei danni causati dall’attacco, ma che la nave “non è più in grado di svolgere i suoi compiti”.

Ha aggiunto: “Ciò continuerà finché i russi non finiranno le navi o lasceranno la Crimea”.

Il governatore di Sebastopoli nominato dalla Russia, Mikhail Razvozaev, aveva annunciato in precedenza che l’esercito russo aveva “respinto un attacco missilistico antinave” contro una nave nella grande città portuale.

Non ha specificato il nome della nave attaccata, ma ha detto che “la caduta dei frammenti ha causato un piccolo incendio, che è stato rapidamente spento”.

READ  La guerra in Ucraina: la minaccia russa si allontana da Kharkiv