Novembre 27, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Ucraina registra la più grande svolta dall’inizio della guerra sul fronte meridionale

Le forze armate ucraine stanno avanzando a est ea sud, dove diverse aree strategiche sono cadute nelle mani di Kiev. Dopo pesanti combattimenti nel sud del paese, l’Ucraina ha registrato la svolta più significativa dall’inizio della guerra.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlLe forze ucraine sono penetrate nelle posizioni russe nel sud del paese, mentre sono riuscite ad espandere la loro offensiva a est. La svolta nel sud è la più grande dall’inizio della guerra: lunedì diversi villaggi lungo lo strategico fiume Dnepr sono caduti nelle mani degli ucraini. Lo riferiscono fonti ucraine e il leader insediato dai russi.

Nel suo videomessaggio quotidiano, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato lunedì sera che “aree di insediamento in diverse regioni” sono state liberate, senza fornire ulteriori dettagli. “I combattimenti infuriano in diversi settori del fronte”, ha detto.

AFP_32KL78E-1.retina.jpg

Sulla riva occidentale del Dnepr, la città di Kiev ha catturato il villaggio di Dudchane, ha detto alla televisione di stato russa Vladimir Saldo, nominato dai russi amministratore di una parte della contea di Cherson. Il villaggio si trova a 30 km a sud di dove si trovava il fronte prima della svolta di lunedì. Ciò indica il rapido progresso della guerra nella regione.

progressi sostanziali

Le recenti incursioni di Kiev a sud minacciano le linee di rifornimento delle forze russe di 25.000 uomini sulla sponda occidentale del fiume Dnepr. I principali ponti che attraversano il fiume sono stati già distrutti da Kiev, costringendo le truppe russe a utilizzare attraversamenti temporanei. Un’altra avanzata lungo il fiume potrebbe interromperli del tutto.

Negli ultimi giorni e settimane, l’esercito ucraino ha compiuto notevoli progressi in due delle quattro regioni occupate dalla Russia e annesse da Mosca la scorsa settimana dopo i cosiddetti referendum.

READ  Guerra in Ucraina: 42 paesi chiedono la partenza delle truppe russe dalla centrale di Zaporizhia