Attualità Campania EVIDENZA Finanza ed Economia Lavoro e occupazione

Le PMI campane sono ancora poco affidabili. Parola di Cribis.

Dall’analisi di CRIBIS, a fine 2016, la percentuale di best partner commerciali campani ha raggiunto il 2,35% del totale, contro una media italiana del 7,60%. Le imprese più affidabili nelle relazioni commerciali sono di grandi dimensioni, Avellino la provincia più virtuosa, Caserta la peggiore.

Napoli. La Campania è la regione italiana con la minor concentrazione di Cribis prime company, ovvero quelle imprese a cui CRIBIS riconosce il massimo livello di affidabilità dal punto di vista delle relazioni commerciali. Con una percentuale solo del 2,35% – contro un media italiana del 7,60% – la Campania si posiziona in fondo alla classifica delle regioni più virtuose del Paese. In linea con le performance della Regione hanno fatto solo Calabria (2,90%) e Sicilia (3,58%). Le imprese campane con il più grande grado di affidabilità sono localizzate a Avellino, fondate prima del 1951, di grandi dimensioni e operanti nel settore dei servizi finanziari.

Entrando nel dettaglio provinciale, Avellino si colloca al primo posto con il 3,07% di imprese eccellenti sul totale delle sue aziende. Seguono nella speciale graduatoria regionale Salerno (2,84%), Benevento (2,68%), Napoli (2,16%) e Caserta (1,87%).

Dati, quelli campani, che mettono in luce le grandi difficoltà economiche che molte imprese devono ancora affrontare per potersi migliorare finanziariamente e proporsi come partner ideali per fare affari. Le imprese campane con il più grande grado di affidabilità sono localizzate a Avellino, fondate prima del 1951, di grandi dimensioni e operanti nel settore dei servizi finanziari.

Decisamente meno sicure commercialmente invece le realtà di piccole dimensioni, localizzate a Caserta e attive nel settore dell’edilizia.  E’ questo in sintesi quanto emerge dall’Analisi sulle CRIBIS Prime Company campane realizzata da CRIBIS, la società del Gruppo CRIF specializzata nella business information.

Preti, CEO Cribis, situazione delicata in Campania, ma notiamo una riduzione dei ritardi gravi ed aumento puntualità degli ultimi anni.

“I dati relativi al nostro Osservatorio CRIBIS Prime Company mostrano la fragilità di molte imprese campane, che si sono dimostrate le meno affidabili del Paese” – commenta Marco Preti, Amministratore Delegato di CRIBIS -. “ Anche se la situazione in Regione rimane ancora molto delicata il trend che emerge da questi ultimi anni e dall’anno appena concluso ci fanno però ben sperare, anche perché trovano conferma anche nei dati sui pagamenti, la fotografia più aggiornata e “fresca” dello stato di salute delle aziende, che mostrano una piccola riduzione dei ritardi gravi e un aumento della puntualità nel corso degli ultimi anni” – conclude Preti.

Fonte: Cribis, una Società del Gruppo CRIF, azienda globale specializzata nello sviluppo e nella gestione di sistemi di informazioni creditizie (SIC), di business information e di soluzioni per il credito.

Scopri l'Autore

Antonio Ioele

Antonio Ioele

10 anni, tra Italia ed estero, tra radio, tv, carta stampata e web. Da febbraio 2017 sono il delegato dello "Studio Associato laRed" (P.IVA 05569100653), proprietario della testata giornalistica laRedazione.eu.

Il portale www.laredazione.eu è fisicamente alloggiato presso i server di Aruba S.p.A.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi