Febbraio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le aziende belghe testeranno la settimana lavorativa di quattro giorni a partire da marzo

Le aziende belghe testeranno la settimana lavorativa di quattro giorni a partire da marzo

Le aziende belghe che desiderano testare la popolare settimana di quattro giorni possono ancora registrarsi fino alla fine di febbraio.

Ricordiamo che, nel settembre 2023, il Ministro dell'Economia e del Lavoro, Pierre-Yves Dermany, ha annunciato il suo desiderio di lanciare un esperimento pilota di riduzione collettiva dell'orario di lavoro (RCTT).

L’Ufficio federale di pianificazione, in collaborazione con l’Università di Gand, è ora responsabile della realizzazione di questo studio e del sostegno alle aziende che vogliono avventurarsi. Ovviamente la sperimentazione è condotta su base volontaria.

Una decina di aziende

In quest'ottica, a dicembre si è tenuto il primo bando di concorso. Da allora, 13 aziende hanno espresso interesse per questo approccio.

Il gruppo dell'Ufficio di Pianificazione, da esso guidato, intende formare un comitato relativamente grande per dare oggettività agli interessi di questo sistema di lavoro.

Questo giovedì verrà organizzato un secondo webinar. L'idea? Descrivi nuovamente l'esperimento e rispondi a tutte le domande dei potenziali partecipanti.

Spiegazione: Per i dipendenti si tratta di lavorare meno giorni in azienda, senza perdere lo stipendio e con meno ore. In altre parole, non si tratta di concentrare il lavoro di un dipendente su quattro giorni invece che su cinque.

“In pratica le aziende si impegnano a registrarsi nella fase preparatoria che avverrà a partire dal prossimo marzo per un periodo di due-tre mesi“, spiega Brent Blaise, professore all’Università di Ghent. La sperimentazione pilota stessa sarà condotta per sei mesi”. Viene fornito supporto anche alla fine del sistema. “Ci aspettiamo una partecipazione attiva da parte delle aziende partecipanti, nonché il supporto per la raccolta dei dati, in vari momenti.”

Tuttavia, il modello previsto è molto flessibile. Questo congedo può effettivamente applicarsi all'intera azienda o essere limitato a determinati reparti. Il giorno libero può inoltre essere fisso o variabile a seconda dell'organizzazione interna.

READ  Scegli la tua nuova auto, corsa ad ostacoli? In cinque anni molto è cambiato.

La linea d’azione principale è che la riduzione dell’orario di lavoro sia sufficientemente significativa da consentire ai team dell’Ufficio di pianificazione e dell’Università di Gent di misurarne gli impatti.

Ripensare l'organizzazione

Ma in fondo, perché impegnarsi in un’operazione del genere? “Dal punto di vista del lavoratore, la settimana lavorativa di quattro giorni genera meno stress e migliora l’equilibrio tra lavoro e vita privata”. Ma il vantaggio è anche dalla parte del datore di lavoro. “In particolare, è un modo per trattenere i dipendenti, incoraggiare le assunzioni e attrarre talenti. È quindi un'opportunità per ripensare il modo in cui opera l'azienda.”

Vi ricordiamo infine che il lancio ufficiale dell'esperienza è previsto per il 5 marzo.

Maggiori informazioni sul sito web dedicato a questo pilota: www. 4giornisettimana.be