Luglio 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lavorare nel metaverso è possibile ma non molto efficiente

Il promesse Numerosi anche nel metaverso domande fastidiose. Uno di questi ha a che fare con la nostra capacità di funzionare in questo mondo digitale duale. Ci ha provato un team di ricercatori dell’Università di Coburg, dell’Università di Cambridge, dell’Università di Primorska e di Microsoft Research competenza.

Hanno proposto 16 persone, dieci uomini e sei donne, Lavora nella realtà virtuale per cinque giorni. Hanno svolto le loro funzioni professionali prima di a il computercome al solito, ma con a Casco Oculus Quest 2 in testa. Questa formazione era speciale Effetti negativi sulla loro produttività.

I partecipanti hanno riferito che il loro carico di lavoro è aumentato del 35% durante l’esperimento.

essi frustrazione È anche aumentato (+42%) e anche loro preoccupazione (+11%).

Ovviamente, lavorare con un visore VR è tutt’altro che un’esperienza piacevole. I partecipanti allo studio erano Fatica fisicamente per abituarsi a questo strumento immersivo, che dovevano indossare otto ore al giorno. Si sono sentiti benissimo Disagio negli occhisubordinato Male alla testa E una sensazione di disagio associata perdendo l’orientamento. Mentre questi effetti sono diminuiti nel tempo, due soggetti hanno dovuto ritirarsi prima della fine del primo giorno dell’esperimento. la ragione ? L’uso di occhiali per realtà virtuale ha causato molte emicranie e nausea.

READ  Huawei MatePad Paper al MWC 2022, l'ereader du moment?