Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Vallonia cerca una fabbrica di batterie

La Vallonia cerca una fabbrica di batterie

La regione mobiliterà 50 milioni di euro per sostenere progetti di investimento.


Articolo riservato agli abbonati

Giornalista presso il Dipartimento di Economia

Tempo di lettura: 3 minuti

UNNon può stare sulla strada a guardare il treno che passa. sarà sbagliato. Dobbiamo essere in grado di giocarci la fortuna con coraggio. Willy Borsus (MR), ministro regionale dell’Economia, vuole che la Vallonia si posizioni nel mercato in forte espansione delle batterie. Questo è il punto centrale dell’invito a presentare offerte che è stato appena emesso. Cinquanta milioni in totale saranno mobilitati (25 dal Recovery Scheme e 25 dal Wallonie Entreprendre – frutto della fusione tra gli strumenti economici valloni) per sostenere progetti promettenti di produzione, ristrutturazione e/o riciclaggio, attraverso capitali o prestiti. Batterie destinate allo stoccaggio di energia per applicazioni portatili (veicoli elettrici, ecc.) o stazionarie (batterie per il bilanciamento della rete elettrica, batterie domestiche, ecc.). Willy Borsos insiste sul fatto che l’importo può essere adeguato verso l’alto a seconda della qualità dei progetti. Le LOI devono essere restituite entro il 15 giugno. La selezione finale avverrà nel mese di ottobre.


Questo articolo è riservato agli abbonati

Con questa offerta, goditi quanto segue:
  • Accesso illimitato a tutti gli articoli, file e rapporti della redazione
  • Il giornale in versione digitale
  • Lettura confortevole con annunci limitati

READ  Un avviso di sciopero è stato notificato fino al 15 maggio all'aeroporto di Charleroi