Marzo 2, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La sparatoria mortale di Alec Baldwin: un accordo offerto all'armaiolo prima del processo

La sparatoria mortale di Alec Baldwin: un accordo offerto all'armaiolo prima del processo

A Hannah Gutierrez Reid, l'armaiola del film “Rust”, è stato offerto un accordo che le permetterà di ottenere un esito “favorevole” nel processo che inizierà il mese prossimo, secondo il quotidiano britannico “Daily Mail”. diversificato. In cambio di spiegazioni su come i proiettili veri siano finiti sul set, il pubblico ministero incaricato del caso, Carrie Morrissey, ha promesso un esito “favorevole” per Hannah Gutierrez.

Nell’ottobre 2021, le riprese di “Rust” si sono trasformate in un incubo in un ranch del New Mexico quando l’attore Alec Baldwin ha sparato e ucciso la direttrice della fotografia Halina Hutchins. L'arma, preparata da Hannah Gutierrez Reid e utilizzata sul set, doveva contenere proiettili a salve. Tuttavia, dall'arma è uscito un vero proiettile. All’epoca, la giovane donna spiegò che “non aveva idea” di come i proiettili veri fossero arrivati ​​​​sul luogo delle riprese.

Dopo che le accuse di sparatoria mortale sono state ritirate, Alec Baldwin parla pubblicamente per la prima volta

“Sono convinta che avesse un'idea di come le munizioni fossero arrivate sul set”, ha scritto Carrie Morrissey in un'e-mail alla fine di settembre all'avvocato di Hannah Gutierrez. Ha aggiunto: “Certamente rispetto il suo diritto di nascondere queste informazioni e rimanere in silenzio, ma se lei si fa avanti e risponde ad alcune delle domande che preoccupano le vittime in questo caso, ciò contribuirà notevolmente a darle una risposta positiva”. risultato.” Ha detto e commentato.

READ  Morto l'attore franco-marocchino Jadi Chakif