Aprile 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La scomparsa di Lina in Alsazia: per i tre “revocata la custodia cautelare” per l'assenza di “elementi incriminanti”

La scomparsa di Lina in Alsazia: per i tre “revocata la custodia cautelare” per l'assenza di “elementi incriminanti”

L'Agence France-Presse ha appreso mercoledì da una fonte vicina alle indagini che la polizia ha arrestato i tre nell'ambito dell'indagine sulla scomparsa di Lina, 15 anni, a settembre nella regione del Basso Reno.

La fonte ha detto che tre persone sono state arrestate martedì, ma la detenzione è stata “revocata ieri sera” perché “non c’erano prove incriminanti”.



Questo fermo di polizia ha fatto sperare in uno sviluppo importante in un caso che sembrava bloccato da sei mesi.

Erano programmati per consentire agli investigatori di condurre “esami” e “chiudere le discussioni”, ha spiegato martedì una fonte vicina alle indagini, confermando le informazioni riportate dal quotidiano Le Parisien.

Il giorno della scomparsa di Lena le tre persone sarebbero state interrogate in privato sulle discrepanze nel loro programma.





Anche altri testimoni furono chiamati per essere ascoltati liberamente.

“Dall'apertura dell'inchiesta giudiziaria il 1° ottobre 2023 sull'accusa di sequestro di persona e detenzione penale, le indagini sono proseguite senza sosta per cercare la giovane Lina”, Lo ha detto martedì il pubblico ministero di Strasburgo, Yolande Renzi, in una nota.

Queste sono le guardie della polizia “Fa parte di questo obiettivo, che mira a esplorare tutte le vie utili affinché la verità emerga e a considerare l’idoneità di tutte le ipotesi avanzate”.– ha aggiunto Renzi.

READ  Capo della CIA in visita segreta in Ucraina | La guerra in Ucraina
-->



Alla fine della mattinata del 23 settembre, Lina è partita dalla sua casa di Plaine (Basso Reno) per recarsi alla stazione di Saint-Blaise-La Roche, a circa tre chilometri di distanza. Doveva prendere il treno per raggiungere il suo ragazzo a Strasburgo. Non vedendola arrivare, ha allertato la madre della ragazza.

Testimoni, tra cui l'ex sindaco, hanno visto Lina camminare lungo una stradina verso la stazione tra le 11:15 e le 11:30. Il telefono dell'adolescente ha smesso di trasmettere alle 11:22 e non è stato trovato.

Nonostante le intense ricerche avvenute nei giorni successivi, della bambina non fu trovata alcuna traccia.