Maggio 19, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La morte di Elisabetta II: il re, i fratelli e la sorella partecipano a un funerale (foto)

La morte di Elisabetta II: il re, i fratelli e la sorella partecipano a un funerale (foto)

Questo lunedì, dopo una cerimonia religiosa, i figli del re sono tornati la sera per svegliare un funerale attorno alla bara.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlIl re Carlo III e i suoi fratelli hanno partecipato a una cerimonia di risveglio lunedì sera presso la Cattedrale di St Giles a Edimburgo, dove giaceva la bara della madre, la regina Elisabetta II.

E la presentazione delle spoglie del re, iniziata un’ora prima nella capitale scozzese, non si è interrotta quando il re Carlo e i principi Andrea, Edoardo e la principessa Anna si sono sistemati attorno alla bara.

Dopo una cerimonia religiosa pomeridiana, i figli del re tornavano la sera per svegliare il corteo funebre intorno al sarcofago, rivestito dello stendardo reale scozzese (giallo, rosso e blu scuro), su cui era deposta la corona di Scozia, in oro massiccio, oltre a una corona di fiori bianchi. Meditarono per una decina di minuti, voltando le spalle al sarcofago, prima di lasciare la cattedrale tra gli applausi del pubblico.

Sono attesi 30.000 visitatori alla cattedrale di Saint-Gilles

Quattro giorni dopo la sua morte, una settimana prima del suo funerale, la bara di Elisabetta II, simbolo di stabilità attraverso decenni di disordini, un simbolo planetario che rassicurava i britannici in tempi di crisi, è rimasta in pubblico per la prima volta, scatenando una massiccia effusione.

READ  La sorella di Xavier Dupont de Ligonnès dice: "È una montatura. Non ha ucciso la sua famiglia, sono tutti vivi!" (Video)

La polizia ha indicato che sono già stati distribuiti 30.000 braccialetti di sesamo necessari per entrare nella cattedrale. La coda si estendeva per più di 1,5 chilometri, secondo un giornalista dell’Afp.



Così i residenti possono piegarsi per diversi metri e dietro un cordone di sicurezza davanti al sarcofago di quercia, rialzato su una piattaforma, sotto la supervisione di quattro arcieri della Royal Company e decine di agenti di polizia.