Febbraio 27, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La luna si sta restringendo, gli scienziati sono preoccupati

La luna si sta restringendo, gli scienziati sono preoccupati

Per centinaia di milioni di anni, la Luna si è rimpicciolita a poco a poco, Spiegazione del Washington Post. Ciò porta ai terremoti lunari – letteralmente. Gli studi su questi tremori risalgono ai tempi del programma Apollo. Più di cinquant’anni fa, gli astronauti posizionarono dei sismometri sul lato della Luna più vicino alla Terra per registrare i terremoti.

Il terremoto più potente mai osservato si è verificato di recente vicino al Polo Sud, vicino ai punti di atterraggio della missione Artemis III della NASA, che mira a riportare gli esseri umani sul pianeta. In un nuovo studio, il geologo lunare Tom Waters e i suoi colleghi affermano che il potente terremoto è collegato a un gruppo di faglie attualmente attive causate dalla contrazione della Luna.

Una piccola minaccia per l'esplorazione futura

Anche se i terremoti sono grandi, non sono molto frequenti, come sottolinea il Washington Post. In media, si verificano una volta ogni 100 giorni sull'intera superficie della luna naturale terrestre. Ci vorrebbe quindi molta sfortuna perché si verificasse una scossa nello stesso luogo in cui sarebbero atterrati gli astronauti per alcuni giorni.

Secondo il geofisico Allen Husker è ancora importante stare attenti a questo pericolo. “Le future basi lunari dovranno essere installate lontano da fonti sismiche per evitare danni o costruite per resistere ai tremori sismicidice l'esperto. Se potessimo mapparlo come facciamo sulla Terra, potremmo evitarlo. Le future basi per Artemis III potrebbero essere costruite in loco, Utilizzando stampanti 3D.