Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La guerra in Ucraina: la Russia potrebbe prendere in considerazione un attacco preventivo per disarmare il nemico

Lo spettro di una potenziale guerra nucleare è tornato in primo piano sulla scena internazionale dopo l’invasione dell’Ucraina a febbraio, sottolineando l’erosione dell’architettura di sicurezza globale risalente alla Guerra Fredda.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlIl presidente russo Vladimir Putin ha detto venerdì che la Russia potrebbe cambiare la sua dottrina militare introducendo la possibilità di un attacco preventivo per disarmare il nemico.

Stava rispondendo a una domanda di un giornalista durante una visita a Bishkek, che gli chiedeva di chiarire la sua dichiarazione all’inizio di questa settimana sull’uso delle armi nucleari.

Parlando alla stampa giorni dopo aver avvertito che il pericolo di una guerra nucleare stava aumentando ma che la Russia non avrebbe colpito per prima, Putin ha detto che Mosca stava considerando di adottare quello che ha definito il concetto di guerra nucleare di Washington, un attacco preventivo.

Soprattutto, gli Stati Uniti hanno sviluppato il concetto di attacco preventivo. In secondo luogo, stanno sviluppando un sistema di attacchi volti a disarmare (il nemico), ha detto il presidente Putin ai giornalisti dopo la sua visita in Kirghizistan. Ha aggiunto che forse Mosca dovrebbe considerare di adottare “le idee sviluppate dagli americani per garantire la loro sicurezza”. Ma ha detto: “Ci stiamo solo pensando”.


Leggi anche
L’esperto Simon Schlegel: Putin ha ignorato molti segnali e ora sta pagando un prezzo pesante

attacco nucleare?

Il presidente russo ha anche affermato che i missili e i sistemi ipersonici del suo Paese erano “più moderni e persino più efficienti” di quelli degli Stati Uniti. Putin ha sottolineato mercoledì che Mosca non sarà la prima a dispiegare armi atomiche. “La Russia non lo userà per primo in nessun caso”, ha detto, aggiungendo: “Ma se non lo usi per primo in nessun caso, allora non sarà nemmeno il secondo che lo usi. Perché le possibilità di usarlo in caso di attacco nucleare contro il nostro territorio sono molto piccoli.

Il Dipartimento di Stato americano ha condannato queste dichiarazioni, affermando che “qualsiasi discussione, per quanto vaga, sulle armi nucleari è assolutamente irresponsabile”.

Le battute d’arresto militari della Russia negli ultimi mesi hanno sollevato la preoccupazione che Mosca stia pianificando di invertire la rotta ricorrendo al suo arsenale nucleare.


Leggi anche
La guerra in Ucraina: “I russi scommettono sempre di più su una guerra di logoramento”

READ  Avancees russes sur le continent africain : l'UE doit-elle s'en inquiéter ?