Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Fed alza i tassi di interesse di 75 punti base e propone rialzi più modesti in futuro

WASHINGTON (Reuters) – La Federal Reserve americana ha alzato di tre quarti di punto il suo tasso di interesse di riferimento mercoledì nel tentativo di frenare l’inflazione, ma ha segnalato che i futuri aumenti del costo del credito potrebbero avere un costo più lento. Per tener conto dell'”inasprimento cumulativo della sua politica monetaria”.

L’evoluzione della formulazione del comunicato stampa, pubblicato due giorni dopo la discussione, tiene conto dell’effetto in continua evoluzione del rapido rialzo dei tassi da parte della Fed e della volontà di alzare il tasso sui fed funds a un livello “abbastanza limitato da portare l’inflazione torna al 2% nel tempo”.

La Fed ha affermato che “aumenti” del tasso target “sarebbero appropriati”. “Nel determinare il ritmo dei futuri incrementi nell’intervallo target, il comitato terrà conto dell’inasprimento cumulativo della politica monetaria, del lasso di tempo in cui la politica monetaria influisce sull’attività economica e sull’inflazione e degli sviluppi economici e finanziari”, ha aggiunto.

Il cambio di vocabolario della Fed testimonia il diffuso dibattito sull’impatto dell’inasprimento della politica monetaria sull’economia e sui rischi che forti rialzi dei tassi di interesse indeboliscano il sistema finanziario o portino alla recessione.

Mentre di recente è stato deciso di aumentare i tassi di interesse di 75 punti base in nome della necessità di agire “rapidamente” per arginare l’inflazione, che è più del triplo dell’obiettivo del 2% della Federal Reserve, la banca sta ora entrando in una fase più sottile.

Il tasso obiettivo per i fondi federali (“federal funds”), il principale strumento di politica monetaria della Federal Reserve, è stato portato tra il 3,75% e il 4%, il livello più alto dall’inizio del 2008.

READ  USA-Valori da tenere d'occhio a Wall Street (aggiornato) - 14/01/2022 14:41

La banca centrale ha aumentato i tassi di interesse negli ultimi sei incontri, facendo il suo aumento più rapido dai tempi di Paul Volcker negli anni ’70 e ’80.

La Fed ha aggiunto che i membri del Federal Open Market Committee (FOMC), il comitato di politica monetaria della Fed, rimangono “molto attenti ai rischi di inflazione”.

Ha osservato che l’economia sembra crescere a un ritmo moderato, con una creazione di posti di lavoro “forte” e un basso tasso di disoccupazione.

Nei mercati finanziari, gli indici di Wall Street sono saliti, con l’S&P 500 che ha guadagnato lo 0,51% mentre ha guadagnato lo 0,3% poco prima di questi annunci.

Nel frattempo, il rendimento del Tesoro a 10 anni ha perso 4,5 punti base al 4,007% e il dollaro è sceso dello 0,69% rispetto a un paniere di valute di riferimento.

Il presidente della fondazione, Jerome Powell, dovrebbe commentare la decisione del comitato, che è stata presa all’unanimità, durante una conferenza stampa dalle 18:30 GMT.

(Segnalazione di Howard Schneider, versione francese di Laetitia Volga, raccontata da Camille Raynaud)

di Howard Schneider e Anne Sfera