Maggio 26, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Cpi respinge le “minacce” di Vladimir Putin, preso di mira da un mandato d’arresto

La Cpi respinge le “minacce” di Vladimir Putin, preso di mira da un mandato d’arresto

La presidenza dell’Assemblea degli Stati parti, dei 123 Stati membri della CPI, ha affermato che ci sono state “minacce” contro il tribunale e “sono state annunciate azioni contro il pubblico ministero e i giudici coinvolti nell’emissione di mandati di arresto nella situazione in Ucraina”.


di video

Lunedì, la Russia ha annunciato l’apertura di un’indagine penale contro il pubblico ministero e tre giudici della Corte penale internazionale, dopo che questa corte ha emesso un mandato di cattura contro il presidente russo e il suo commissario per i diritti dell’infanzia, Maria Lvova Belova.

L’ex presidente russo Dmitry Medvedev, il secondo in comando del Consiglio di sicurezza russo abituato a dichiarazioni sensazionalistiche, secondo i media olandesi lo stesso giorno ha consigliato ai giudici della Corte penale internazionale su Telegram di “guardare attentamente il cielo”, riferendosi al capacità dell’attaccante russo.

In una dichiarazione, il legislatore della Corte penale internazionale ha deplorato “i tentativi di ostacolare gli sforzi internazionali per garantire la responsabilità per atti proibiti dal diritto internazionale pubblico”.

Il consiglio ha anche “rinnovato la sua piena fiducia alla corte”.

Il procuratore capo dell’ICC, Karim Khan, che ha indagato su possibili crimini di guerra o crimini contro l’umanità commessi durante l’offensiva russa più di un anno fa, ha dichiarato all’AFP che il numero di presunte deportazioni di bambini ucraini verso la Russia o il territorio che controlla “ha raggiunto migliaia.” “. .

READ  Emmanuel Andre sul nuovo sostituto: "Daremo un'occhiata più da vicino in Belgio"

Secondo Kiev, più di 16.000 bambini ucraini sono stati deportati in Russia dall’invasione del 24 febbraio 2022, e molti di loro sono stati collocati in istituti e case famiglia.