Settembre 28, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La co-creatrice di Friends, Marta Kaufman, ammette il maltrattamento di alcuni personaggi dello show

La serie Friends è una delle serie più cult di tutti i tempi. Tuttavia, il cast viene regolarmente attaccato per la sua mancanza di diversità, e lo stesso vale per la loro grossolana fobia nei confronti di Monica o per “l’umiliazione” del personaggio transgender. Su questi vari punti, Marta Kaufman, co-creatrice della serie, è tornata in una recente intervista, al talk show di BBC World.

In occasione del suo matrimonio con Monica, Chandler ha deciso di riconnettersi con uno dei suoi genitori. E così quando è stato necessario incarnare sullo schermo il padre di Chandler, di nome Charles, la produzione di Friends Ha fatto appello all’attrice Kathleen Turner, indipendentemente dalla coscienza.

Marta Kaufman ammette di aver fallito in quel momento con la sua squadra. “Continuavamo a chiamarla ‘il padre di Chandler’, anche se era una donna transgender. I pronomi erano qualcosa che non capivo in quel momento. Quindi non l’ho menzionata al femminile. È stato un errore”.

Vuole scusarsi. “Gli amici sono stati criticati in molti modi, in particolare per il fatto che non ci sono stati abbastanza neri. In questi anni il mio viaggio mi ha portato a dire oggi sì, purtroppo, ne sono colpevole. E non lo farò mai quell’errore di nuovo. È chiaro che facevo parte di questo problema di razzismo sistemico all’interno del nostro settore. Non ne ero a conoscenza e mi fa davvero sentire un idiota. È stata una critica assolutamente valida e difficile da ascoltare a cui sono ancora molto sensibile. Se avessi saputo allora quello che so ora, avrei cambiato alcune cose. Ma ero all’oscuro e da allora ho imparato”.

READ  Un peruviano ha già visitato Anderlecht