Attualità

La Cisal propone, il trasporto pubblico sia gratis per disoccupati, cassintegrati e prole

Trasporto pubblico gratis per i disoccupati, i cassintegrati e i loro figli: ecco la proposta di Luigi Vicinanza della Cisal.

“Le vertenze del territorio impongono attenzione verso chi è in difficoltà. BusItalia, le aziende di trasporto del territorio e le 158 Amministrazioni della provincia prendano esempio dal Comune di Milano. Servono nuove iniziative oltre quelle messe in atto dalla Regione Campania.

Luigi Vicinanza, sindacalista della Cisal Salerno, chiede di rendere gratuito l’uso dei mezzi pubblici ai disoccupati residenti in provincia di Salerno e ai loro figli.

“E’ proposta sensata, che dimostrerebbe che la politica salernitana non è andata in vacanza. Dobbiamo agevolare chi è senza un impiego nei loro spostamenti. Magari può essere utile per affrontare colloqui e ricercare lavoro. Ma penso anche ai figli di chi non ha lavoro, ragazzi che ogni giorno prendono bus o treni per raggiungere scuole o Università. Abbiamo tante vertenze, penso in primis all’Arechi Multiservice e alle Fonderie Pisano. Ma ci sono tanti casi che non conosciamo perché in alcune aziende non c’è rappresentanza sindacale e lo strumento degli ammortizzatori sociali è tra i più usati dalle realtà in crisi”.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi