Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La canzone “Mabrouk Alina” di Rachid Braih è controversa in Algeria

Brih è stato invitato nel gruppo 2M per eseguire la sua canzone fatta per i leoni nel 1986. Quest’ultimo è stato presentato come l’autore della musica ampiamente cantata dai tifosi marocchini, come menziona il sito web algerino. TSA.

Secondo il sito si tratta infatti di una canzone ispirata all’opera “Mabrouk Alina” dell’algerino Rabih Driassa. Il brano è stato scritto in occasione della partecipazione della nazionale di calcio algerina ai Mondiali del 1986 in Messico.

Da leggere: Mondiali 2022: le vittorie del Marocco sono state boicottate in Algeria

Lo spettacolo dell’artista e della canzone è stato considerato un tentativo dell’Algeria di impadronirsene. Il figlio del vero autore dell’opera, Abdou Driassa, che è anche un cantante, ha espresso la sua insoddisfazione e ha scritto su Instagram: Il cantante marocchino ha mentito alla gente ea se stesso ignorando il lungo viaggio di Rabeh Driasa. »

Ha detto che si è trattato di “un furto di una canzone algerina”, aggiungendo che “tutte le opere di Rabah Driassa sono protette perché sono registrate a livello dell’Autorità internazionale per il copyright”. Il cantante algerino ha dichiarato di poter intraprendere un’azione legale contro il cantante marocchino e 2M. Abdou Driassa dice di non contestare la cover della canzone, nemmeno il fatto che la canti il ​​pubblico marocchino. Quello che trova “strano e pericoloso allo stesso tempo” è il fatto che sia attribuito ad un altro cantante che non è l’autore, come conferma la stessa fonte.