Ambiente Cava de' Tirreni

#iosonoambiente: Cava de’ Tirreni diventa Plastic free. Cosa significa?

Ne avevamo chiesto conto qualche settimana fa al sindaco Servalli in una intervista. Il Primo cittadino ci aveva promesso tempi brevi. Ieri la delibera.

Nella seduta di ieri sera, venerdì 26 settembre, della Giunta comunale, è stata deliberata l’adesione dell’Amministrazione Servalli alla strategia “Plastic Free Challenge” nell’ambito dell’iniziativa del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Con tale adozione, saranno predisposte tutte le azioni necessarie per promuovere la messa al bando e l’eliminazione della plastica, cosi come richiesto anche dalla Comunità Europea, dal territorio comunale a cominciare dall’interno delle strutture comunali.

Un processo che è già iniziato nel 2009 con l’eliminazione dei sacchetti in polietilene, con l’adesione nel 2016, alla strategia internazionale “rifiuti zero” e con la recente disposizione sindacale di eliminare la plastica dallo stovigliato destinato agli alunni delle scuole primarie e dell’infanzia.

Con la nuova deliberazione di Giunta, nell’ambito delle strutture comunali, non saranno utilizzati bicchieri e bottiglie in pvc, sostituiti con materiale riciclabile o biodegradabile e non usati prodotti in plastica usa e getta, saranno inoltre potenziate le postazioni per la raccolta differenziata. Sarà incentivato l’uso dell’acqua potabile dal rubinetto per ridurre la produzione e la vendita di bottiglie e di imballaggi in plastica ed incentivate e sostenute le proposte che dovessero pervenire da associazioni che condividono l’iniziativa del Ministero dell’Ambiente e promuovono la cultura ambientale.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi