Agosto 17, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Instagram torna e torna a visualizzare il feed in ordine cronologico

Mercoledì, in un’audizione davanti a una sottocommissione del Senato, il funzionario di Instagram Adam Mosseri ha affermato che la società sta lavorando a una versione del suo feed che mostra i post degli utenti in ordine cronologico di pubblicazione, al contrario dell’attuale algoritmo di valutazione che ordina i post in base all’utente. preferenze. .

Credito: Brett Jordan

da vedere anche

Gli utenti che preferiscono che i loro post e quelli dei loro amici appaiano nel loro feed in tempo reale odiano il feed ordinato algoritmicamente dell’azienda, che è stato introdotto nel 2016 e poi aggiornato nel 2017 per includere i post consigliati. L’attuale sistema operativo utilizza l’intelligenza artificiale per creare ciò che Instagram considera un feed più personalizzato, in base all’attività dell’utente. Tuttavia, quest’ultimo è rimasto generalmente impopolare tra molti di loro, nonostante le affermazioni contrarie dell’azienda.

Adam Mosseri è apparso davanti alla sottocommissione del Senato dove i senatori lo hanno interrogato sui problemi di sicurezza dei bambini sull’app, in parte spinti dalla divulgazione dell’informatore Frances Hogan, che ha fornito documenti interni.Instagram al Wall Street Journal suggerendo che la società era consapevole che la sua app poteva essere “tossica” per gli adolescenti. “Abbi un po’ di empatia e prenditi le tue responsabilità” La senatrice Marsha Blackburn ha detto al rappresentante di Instagram alla fine della sessione.

READ  l'antivirus di Microsoft toujours au top

Durante la sua testimonianza, Adam Mosseri ha suggerito di creare un’organizzazione che definisse le migliori pratiche per la gestione dei dati dei bambini e il controllo dei genitori per proteggere i bambini online. L’obiettivo è tenere conto dei contributi dei genitori, delle autorità di regolamentazione e della società civile, al fine di creare standard e protezioni globali.

In reazione a questo suggerimento, i senatori presenti al Circuito sono sembrati scettici sull’efficacia di questa novità. Il tempo dell’autocontrollo è finito. Lo ha affermato il senatore Richard Blumenthal, che ha chiesto misure di sicurezza online per i bambini per affrontare le preoccupazioni su Instagram. Secondo lui, la legislazione in questo settore dovrebbe essere più rigorosa e riguardare tutte le piattaforme.

Credito: Dreamstime / TNS

Instagram sta lavorando al controllo genitori

Martedì scorso, Instagram ha lanciato una funzione “Fai una pausa” che ha iniziato a testare il mese scorso per gli utenti negli Stati Uniti e in altri paesi di lingua inglese. Questa funzione, a cui puoi abbonarti, richiede agli utenti di smettere di usare l’app dopo un certo periodo di utilizzo. Sulla questione, ha detto Mosseri, il prossimo anno verranno aggiunti ulteriori controlli parentali sull’uso di Instagram da parte degli adolescenti.

Richard Blumenthal ha aggiunto in Prenditi una pausa: “Quello che hai suggerito finora è deludente. Questo non li salverà bambini Effetti di dipendenza per la tua piattaforma.

Cosa ne pensi?