Aprile 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Inquinamento: le microplastiche sono pericolose per la salute dell’intestino

Inquinamento: le microplastiche sono pericolose per la salute dell’intestino

L’inquinamento da microplastiche, pezzi di plastica di dimensioni inferiori a 5 mm, altera l’equilibrio del microbioma intestinale di alcuni uccelli marini e può essere dannoso anche per l’uomo.

• Leggi anche: Lo studio ha trovato un nuovo record per l’inquinamento da plastica negli oceani

Lo rivela uno studio della McGill University, che ha scoperto che queste microplastiche aumentano il numero di agenti patogeni e microbi resistenti agli antibiotici, mentre diminuiscono il numero di batteri buoni.

Il microbioma intestinale contiene tutti i microbi del tratto digestivo. Partecipa alla digestione del cibo, al corretto funzionamento del sistema immunitario e del sistema nervoso centrale oltre ad altri processi. “È un importante predittore di salute e benessere”, ha spiegato Julia Buck, coautrice dello studio e dottoranda presso il Dipartimento di scienze delle risorse naturali della McGill University.

Lo scopo dello studio era capire come le specie sono influenzate da una dieta contaminata da microplastiche concentrandosi su due specie di uccelli marini: il fulmar settentrionale (ghiaccio fulmaro) e Corey Shearwater (Calonycris borealis), che vive principalmente in alto mare e si nutre di molluschi, crostacei e pesci, si legge nella dichiarazione rilasciata giovedì.

“Più microplastiche ci sono nell’intestino, meno batteri commensali ci sono. Tuttavia, questi batteri forniscono al loro ospite nutrienti essenziali e li aiutano a difendersi dai patogeni opportunisti”, ha detto la dottoranda Gloria Fackelman.

Esistono già studi su questo argomento, ma la maggior parte di essi riguardava concentrazioni molto elevate di microplastiche e sono stati condotti in laboratorio.

“Studiando gli animali in natura, notiamo che possono verificarsi cambiamenti nel microbioma a concentrazioni più basse, come quelle nell’ambiente naturale”, ha spiegato lo scienziato.

READ  Materia e risposta del diploma di maturità in economia e scienze sociali