Dicembre 7, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Inghilterra Govt-19: Boris Johnson dichiara tutto tranne che epidemica. Ora i casi sono in aumento

“Stiamo sacrificando l’opportunità di vedere i propri cari questo Natale, quindi c’è una migliore possibilità di salvare loro la vita in modo da poterli vedere in un futuro Natale”, ha detto Johnson, facendo un passo potenzialmente decisivo per la carriera che ha rifiutato in pochi giorni prima

Ma la variazione delta, che si estende anche oltre il ceppo alfa che ha devastato le celebrazioni dello scorso anno, non è ancora scomparsa.

Rispetto ad altre parti d’Europa, il paese ha ostinatamente più casi, ospedalizzati e morti tranquillamente sopportati. La Gran Bretagna ha registrato quasi mezzo milione di casi nelle ultime due settimane – quasi 50.000 lunedì – più di Francia, Germania, Italia e Spagna. Il Regno Unito ha registrato 223 morti martedì, il numero giornaliero più alto dall’inizio di marzo.

Johnson ha preso le distanze da gran parte dell’UE nel suo approccio; Poiché molti paesi del continente hanno introdotto il passaporto per i vaccini, il Regno Unito ha interrotto il suo schema originale. Il mascheramento, l’esclusione sociale e altre attività non sono più richieste dalla legge nel Regno Unito.

Ciò è in netto contrasto con le misure più drastiche in molti paesi europei, dove le visite a bar e ristoranti richiedono la prova della vaccinazione o un test negativo o Funziona in molti campi tra cui la salute.

Gli ospedali nel Regno Unito sono ora prossimi al cedimento ancora una volta sotto la pressione di nuove aggiunte. Anche i rischi di successo del vaccino precoce del paese saranno eliminati da colpi di richiamo e balbuzie per i bambini.

“Politiche eccezionali possono portare a conseguenze eccezionali”, ha detto alla CNN Deepti Gurudasani, epidemiologo della Queen Mary University di Londra. “È molto prevedibile. È il risultato di tenere tutto aperto”.

“Ci avviciniamo all’inverno e la situazione sta peggiorando”, ha aggiunto.

Alcune cose potrebbero ancora chiudersi; Il portavoce di Johnson ha riconosciuto lunedì che l’inverno è stato “impegnativo” e che il primo ministro si è rifiutato di ritirare ordini mascherati o rifiutare forti restrizioni per proteggere il servizio sanitario nazionale (NHS) nelle prossime settimane.

Ma gli esperti, compresi i leader sanitari di Johnson, chiedono un cambiamento più urgente di atteggiamento.

Il consorzio NHS, che rappresenta i fornitori di servizi, ha esortato il governo mercoledì a prendere la sua barca “Piano B”, che include pass di vaccinazione in stile europeo e più ordini mascherati. Ma ora il governo ha rifiutato la mossa, insistendo sul fatto che sta solo prestando molta attenzione alle cifre del caso.

Martin McKee, professore di sanità pubblica europea presso la London School of Hygiene and Tropical Medicine, ha dichiarato: “Siamo fuori con l’Europa occidentale e il resto del mondo”.

READ  MaXi-Race: vittoria dell'italiano David Ceres

“Abbiamo visto che le operazioni congiunte in altri paesi europei fanno una grande differenza”, ha affermato. “Dobbiamo chiederci: abbiamo ragione? (Perché) non ci sono prove che esistiamo”.

Rilascio del vaccino contro la balbuzie

Il motore sullo sfondo della rinnovata speranza della Gran Bretagna nel nuovo anno è il suo programma di vaccinazione, che ha superato la maggior parte dei paesi nella sua infanzia e ha impostato la storia che Johnson ha ritratto come l’apparizione di successo della Gran Bretagna. infettivo.

Ma il paese sta lottando per ripetere quei primi successi mentre cerca di vaccinare i giovani e fare dosi di richiamo per gli anziani e le persone a rischio.

“Il lancio del richiamo nel Regno Unito non è riuscito ad accelerare il ritmo del primo e del secondo vaccino”, ha avvertito lunedì in una dichiarazione John Roberts, consigliere della task force del governo 19 che monitora le statistiche sui vaccini.

Più di un mese dopo l’inizio delle vaccinazioni di richiamo, meno della metà delle persone di età superiore agli 80 anni che erano state vaccinate due volte ha ricevuto una ricarica. “È chiaro che accelerare il lancio del booster è essenziale per ridurre i decessi legati alla covit e ridurre la pressione sui servizi sanitari questo autunno e inverno”, ha affermato.

Il gruppo ha affermato che il piano proteggerà le persone per l’inverno, nonostante le prime promesse del governo che al ritmo attuale, i 22 milioni di persone che compongono i gruppi ad alto rischio del paese non saranno vaccinati tre volte entro la fine di gennaio.

Viaggio nel Regno Unito durante il governo 19: cosa devi sapere prima di partire

I vaccini continuano a ridurre il numero di pazienti affetti da Covit-19 che necessitano di cure ospedaliere, ma il calo dell’immunità è particolarmente importante. Le persone di età superiore ai 40 anni nel Regno Unito sono state vaccinate per la prima volta con il vaccino Oxford-AstraZeneca, un po’ coltivato a livello nazionale, le cui prestazioni contro il tipo delta hanno dimostrato di essere inferiori a quelle di Pfizer e Moderna.

UN Assale anteriore Secondo uno studio del Public Health UK (PHE), la protezione dai colpi contro l’infezione diminuisce dal 66,7% al 47% dopo 20 settimane e il vaccino Pfizer scende dal 90% al 70%. Ricerca PHE separata L’efficacia di AstraZeneca contro il ricovero da Delta è scesa a meno del 90% e dell’80% dopo 140 giorni, mentre la sua efficacia contro la morte è stata vicina al 90%. Pfizer era oltre il 90% su entrambe le letture.

Molti esperti incolpano la lentezza della campagna di vaccinazione del Regno Unito per mesi sulle garanzie positive del governo di Johnson.

READ  L'allenatore dello stato di Washington Nick Rollovich, quattro assistenti licenziati per l'ordine di vaccinazione del governo 19

“Tutte le notizie e le azioni del governo dicono che siamo fuori pericolo”, ha detto Gurudasani.

“Ci sono state molte notizie secondo cui l’epidemia è praticamente finita, quindi molte persone pensano:” Perché preoccuparsi? McKee ha aggiunto.

Gli adolescenti nel Regno Unito devono aspettare di essere vaccinati a scuola, il cui rilascio è stato bloccato.

Ci sono anche preoccupazioni per l’inversione del limite di età, poiché il SSN sta vaccinando le persone di età superiore ai 12 anni e prevenendo un’epidemia diffusa nelle scuole che interrompe la maggior parte dell’estate a giugno e luglio.

Il progetto è partito male in mezzo a consultazioni iniziali contrastanti con i sistemi scientifici del paese; La Francia, ad esempio, ha iniziato a vaccinare le persone di età inferiore ai 18 anni a giugno e il governo britannico ha reso verde la misura a settembre.

1,2 milioni di adolescenti sono stati vaccinati con una singola dose e solo 260.000 persone nel Regno Unito hanno visto due dosi.

“Non è un problema che gli adolescenti non vogliano prenderlo. Ci sono molti che sono ansiosi di ottenerlo, ma la scuola non l’ha ancora offerto”, ha detto Gurudasani.

Le scuole si sono lamentate della carenza di personale addetto alla vaccinazione e i giovani vengono vaccinati più giovani della Scozia a causa dei ritardi nel consentire al Regno Unito di recarsi nei centri di vaccinazione nazionali.

“C’è una perdita di direzione qui”, ha detto McKee. “Non è chiaro chi comanda”.

Gli ospedali in Gran Bretagna si stanno preparando per un inverno buio

I tassi del governo britannico-19 sono più alti dell’Europa, ma le sue misure di mitigazione sono basse.

“Il governo dipende totalmente dal programma di vaccinazione, che ora sta accadendo a malincuore”, ha detto McKee. “Una revisione e una valutazione urgenti di dove siamo diversi dagli altri paesi: dobbiamo essere diversi? Qual è la ragione?”

McKee si è unito a diversi esperti nel chiedere una serie di misure per riflettere il continente. Ci sono molti paesi europei, tra cui Francia e Italia Covit-19 ha fatto passi avanti Sempre più operatori sanitari vengono vaccinati, mentre molti di più utilizzano i comandi della maschera in luoghi affollati non nel Regno Unito.
Migliaia di persone protestano perché il lasciapassare del governo italiano viene imposto ai lavoratori

Johnson, d’altra parte, ha respinto i piani iniziali per introdurre misure simili. “I pass per i vaccini giocano un ruolo chiave; l’esperienza francese e italiana lo dimostra”, ha detto McKee. I casi in entrambi i paesi sono stati bassi da quando sono state introdotte queste misure.

L’assistenza sanitaria è fornita nel Regno Unito e in Galles e Scozia sono stati annunciati i pass di vaccinazione. Johnson nel frattempo li tiene nello scenario del “Piano B” per il Regno Unito, ma con tassi di infezione così alti ogni giorno, molti si chiedono perché il Piano A sia ancora in atto.

READ  L'italiano Lamond Marcel Jacobs ha vinto la finale dei 100 metri dopo Usain Bolt

“Abbiamo tassi di infezione più elevati nei bambini (e) si sono diffusi alle persone anziane”, ha detto Gurudasani. “Ci avviciniamo all’inverno e la situazione sta peggiorando”.

La stanchezza del codardo tra il pubblico è un’altra sfida. Sono in corso eventi di massa senza obbligo di vaccino e piccole tracce dell’infezione sono ancora nelle strade principali britanniche durante i periodi di turbolenza.

Secondo l’Office for National Statistics, solo il 40% dei britannici osserva regolarmente i divari sociali, rispetto al 62% di metà luglio e all’85% di aprile. Nello stesso studio di follow-up c’è stato un graduale declino nell’uso della maschera.

Per alcuni, questa tendenza è pericolosa. “Ora ci sono da 30 a 40.000 casi ogni giorno ogni mese. Non c’è nessun altro paese in grado di gestirlo … (ma) è stato normalizzato”, ha detto Gurudasani nel Regno Unito.

Coda dell'ambulanza a Londra nel mese di gennaio.  Gli operatori sanitari temono scenari del genere quest'inverno se le infezioni continuano ad aumentare.

I ricoveri in ospedale non sono aumentati drasticamente negli ultimi due mesi, ma non sono diminuiti in modo significativo; Le statistiche ufficiali mostrano che ogni giorno entrano nella struttura più di 700 nuovi pazienti.

Sta aspettando con impazienza un altro focolaio invernale, lasciando gli ospedali che lottano per lavorare con l’arretrato di trattamenti ritardati durante le epidemie.

La scorsa settimana, il servizio sanitario nazionale ha affermato che più persone che mai erano in attesa di cure – 5,7 milioni – mentre gli operatori sanitari hanno combattuto il settembre più impegnativo di quest’anno.

“Non c’è dubbio che il servizio sanitario nazionale si sta surriscaldando, con un numero maggiore di pazienti visitati al pronto soccorso a settembre, registrando 14 volte più pazienti governativi e 999 chiamate di ambulanza rispetto allo stesso mese dell’anno scorso”, il professor Stephen Bowis, NHS National Direttore medico, ha detto delle statistiche.

La direzione in cui sta andando l’inverno è ancora inevitabile. “Ci sono molte cose che non sono note”, ha detto McKee, aggiungendo che gli aumenti precedentemente previsti delle infezioni quest’anno non si sono materializzati.

Ma esperti e personale ospedaliero temono ulteriori disagi. “Questo non è il posto che la maggior parte degli operatori sanitari desidera”, ha aggiunto Gurudasani. “Ho tanta paura che siamo stati in questo posto prima dell’inverno.”

Inoltre, alla fine dell’anno, la natura del Natale, la seconda epidemia britannica, non è chiara.