fbpx
Attualità Cronaca EVIDENZA

Indicente sulla A1: il filo sottile tra “la strada e le stelle”

Nella tarda mattinata di ieri, tra Ceprano e Pontecorvo, ho visto quel filo sottile tra la “strada e le stelle” spezzarsi in un mare di riflessioni sulla vita e la prudenza in autostrada.

Un viaggio interminabile da quando, curiosa come sono, mi sono voltata a vedere quale incidente avesse causato cosi tanto traffico per chilometri e chilomentri lungo la A1, con direzione Napoli.

Un uomo, giovane, vestito con dei pantaloncini chiari e una maglietta granada, disteso sull’asfalto. Pompieri e Polizia Stradale lì in piedi, il carro funebre già sul posto.

La sensazione è di quelle di incredulità, che ti chiedi “ma davvero è accaduto ciò che immagino?!”. Una catastrofe. L’ennesima. Una vita che non c’è più e mille riflessioni sulle cause, sull’evitabile, sulla prudenza e sul destino.

Cercando notizie su internet, scopri che a perdere la vita sono state tre persone, un papà e una mamma di 35 anni, e un bambino di sei mesi. “Mi venisse un colpo! Hanno la mia età. Ma come è possibile morire così?!”.

Un tamponamento fatale che distrugge una famiglia in viaggio di ritorno da un concerto nella capitale. Non mi dilungo sui dettagli ormai già diffusi dai media nazionali, ma ho solo la necessità, nel mio piccolo, di far riflettere che nella stessa giornata, mentre cercavo informazioni sull’accaduto, altri incidenti si erano verificati, con lo stesso tragico epilogo, con un bilancio di 9 morti e 15 feriti.

Siate prudenti.

 

 

 

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi