Aprile 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il conflitto tra i membri della famiglia Van Hool potrebbe uccidere l'azienda

Il conflitto tra i membri della famiglia Van Hool potrebbe uccidere l'azienda

In subbuglio dall'inizio dell'anno, il produttore belga Van Hool ha annunciato un'ondata di licenziamenti nei prossimi quattro anni. Anche il famoso produttore di autobus per il trasporto pubblico, autobus e persino veicoli industriali rischia il fallimento. Se le riserve finanziarie di Van Hool sono scese da 133 milioni di euro alla fine del 2019 ai 6 milioni attuali, questo bilancio desolante non è l'unico sasso nella scarpa dell'azienda. Una disputa legata alla questione dell'eredità familiare potrebbe uccidere Van Hool, secondo fonti contattate da Die Tijde.

Decifrare la Discesa agli inferi di Van Hoole: un'ammiraglia fiamminga sull'orlo del baratro

Distribuzione iniqua delle azioni

L'origine della controversia familiare sembra essere la morte del fondatore dell'azienda, Bernard Van Hool, nel 1974. Attraverso la sua eredità, quest'ultimo ha distribuito le azioni dell'azienda ai suoi otto figli, lasciando da parte le sue due figlie. Anni dopo i rami della famiglia furono rilevati e le due figlie intentarono una causa per risarcimento. Nel 2008 due terzi delle azioni del produttore di autobus furono depositate presso un notaio. Da allora la questione ha continuato ad aggravarsi senza che la famiglia trovasse una soluzione, e il fatto che la partecipazione sia così divisa non ha reso le cose più facili.

Oggi il destino di Van Hool è nelle mani del responsabile della crisi Mark Zwaneveld. Quest'ultimo ha lanciato un ultimatum alla famiglia che rifiuta di mettersi d'accordo sulla questione dell'eredità. Se i suoi membri non raggiungeranno un accordo amichevole entro lunedì prossimo, Mark Zwanfeld minaccia di porre fine al piano di ripresa. La società dovrà affrontare il rischio di fallimento. Attualmente i familiari rifiutano di accettare una soluzione extragiudiziale, rischiando di perdere il controllo dell’azienda.

READ  In Volkswagen ci saranno non uno, ma tre rivali della Renault 5

Fallimento imminente

La difficile storia familiare e i conflitti all'interno della famiglia Van Hool incombono come un'ombra sul futuro dell'azienda e dei suoi dipendenti“, ha dichiarato Christoph van Oudenhoof al De Tijd, du Syndicat libéral ACLVB (CGSLB). “Nessuno vorrà salvare Van Hool dalla bancarotta se la sentenza minaccia di costringere la società, e forse il governo, se coinvolto, a effettuare i pagamenti.Se non si raggiunge un accordo, diverse fonti vicine alla questione dicono che il fallimento è inevitabile, ma le liquidità della società saranno comunque esaurite alla fine di marzo.

Il governo fiammingo non dovrebbe venire in soccorso di Van Hoole, affermano due influenti economisti delle Fiandre

Secondo quanto riferito, tre società avrebbero mostrato interesse per l'acquisizione di Van Hool, tra cui l'imprenditore fiammingo Guido Dumare. Ma la minaccia di fallimento che incombe sulla società farebbe sicuramente aspettare qualsiasi acquirente. Se Van Hool, infatti, dichiarasse fallimento, l’acquirente sarà sollevato da tutti i debiti (400 milioni di euro) e non dovrà pagare decine di milioni di euro di buonuscita che interesserà circa 1.116 posti di lavoro su un totale di 2.494 posti di lavoro nel paese. Germania. Progetto di ristrutturazione aziendale. Quando contattato, Van Hool non ha risposto alla nostra richiesta di risposta.