Campania EVIDENZA Napoli Pompei Salerno Turismo

In Campania diventano 12 i Distretti turistici.

Sono tre i Distretti turistici previsti per la Campania. Il primo è il Distretto Turistico di «Atargatis» che comprende il territorio dei Comunidi Boscotrecase, Trecase, Castellammare di Stabia, Torre Annunziata, Torre del Greco, Portici e di Ercolano. Due in particolar modo riguardano la provincia di Salerno. La novità è stata decisa da un decreto firmato dal Ministro dei beni ed attività culturali e del turismo, Dario Franceschini.
Il distretto di Pompei – Monti Lattari – Valle del Sarno, che comprende 24 comuni tra le province di Napoli e di Salerno: Boscoreale, Casola, Gragnano, Lettere, Pimonte, Poggiomarino, Pompei, Sant’Antonio Abate, Santa Maria La Carità, Striano, Terzigno, Angri, Corbara, Castel San Giorgio, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Pagani, Roccapiemonte, Sant’Egidio del Monte Albino, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sarno, Scafati e Siano.
Il distretto Cilento – Sele – Tanagro – Vallo di Diano, che comprende 58 comuni a sud di Salerno: Aquara, Auletta, Atena Lucana, Bellosguardo, Buccino, Caggiano, Campagna, Cannalonga, Casaletto Spartano, Caselle in Pittari, Castelnuovo di Conza, Castel San Lorenzo, Castelnuovo Cilento, Ceraso, Cicerale, Controne, Contursi Terme, Corleto Monforte, Cuccaro Vetere, Felitto, Gioi, Giungano, Laurino, Magliano Vetere, Moio della Civitella, Montano Antilia, Monte San Giacomo, Morigerati, Novi Velia, Oliveto Citra, Omignano, Orria, Ottati, Palomonte, Perito, Piaggine, Polla, Ricigliano, Roccadaspide, Rofrano, Roscigno, Sacco, Sala Consilina, Salvitelle, San Giovanni a Piro, San Rufo, Rutino, Sant’Angelo a Fasanella, Santomenna, Sassano, Teggiano, Tortorella, Trentinara, Vallo Lucania, Valle dell’Angelo, Valva, Padula, Pertosa.
I distretti turistici sono previsti dal Decreto Sviluppo del 2011 e sono strumenti di incentivazione del comparto turistico che costituisce uno degli assi portanti dello sviluppo economico. Salgono dunque a dodici, con i quattro istituiti ieri, i distretti turistici della Campania che diventa così la regione con la maggiore concentrazione geografica.
Soddisfatto Giuseppe Canfora, sindaco di Sarno e presidente della Provincia di Salerno, che ha sostenuto con convinzione e perseveranza l’istituzione dei distretti turistici. Nella nota stampa diffusa da Palazzo Sant’Agostino, il presidente della provincia di Salerno, Giuseppe Canfora si è detto soddisfatto. “Ho appreso con soddisfazione la nascita dei distretti turistici nelle nostre aree perché sono un formidabile strumento di partenariato pubblico – privato che si propongono di riqualificare e rilanciare l’offerta turistica dei territori.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi