Maggio 20, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il rover ExoMars ha completato con successo il suo primo corso: il grande inizio è in arrivo

Concludendo un anno sorprendente di preparativi, il lander Rosalind Franklin ExoMars ha abbassato la piattaforma di atterraggio per la prima volta in una simulazione, dando fiducia per iniziare la missione a settembre.

Sarai anche interessato


[EN VIDÉO] Missione ExoMars: Alla ricerca della vita sul pianeta rosso
La missione ExoMars è tra le più ambiziose di sempre sul Pianeta Rosso. Il suo scopo è cercare tracce di vita passata o presente. L’Agenzia spaziale europea ci offre un’anteprima video di questa entusiasmante missione.

Il rover Rosalind Franklin dell’Agenzia spaziale europea (ESA) ha iniziato l’anno con mesi di manutenzione e test funzionali di successo. Tutti i suoi strumenti sono pronti per il decollo, con solo alcune piccole modifiche rimaste da completare questo mese. Il rover è pronto, con le ultime Prova di atterraggio con paracadute riuscitaSiamo fiduciosi che saremo presenti per il lancio di settembre”.ha affermato Pietro Baglioni, ExoMars Team Leader per l’Agenzia Spaziale Europea.

Una volta ogni due anni e per soli dieci giorni, la meccanica celeste consente alla navicella spaziale di raggiungere Marte dalla Terra nel minor tempo possibile, circa nove mesi.

Il rover Rosalind è ora ospitato in una stanza immacolata presso le strutture Thales Alenia Space di Torino, in Italia, accanto al suo Kazachok, piattaforma di atterraggio. Dopo una revisione finale ad aprile, tutti i componenti del veicolo spaziale, come il rover, il modulo di atterraggio, la piattaforma di atterraggio e il modulo di trasferimento, saranno trasportati al sito di lancio a Baikonur, in Kazakistan, in preparazione al decollo. “Poco prima di quest’ultimo volo sulla Terra, caricheremo la versione finale di Software Ciò consentirà al rover di esplorare Marte in modo indipendente”.spiega Petro.

READ  Clima: come sarà il tempo qui nel 2050? Ecco le proiezioni (video)

Amalia, la gemella rover Rosalind Franklin, sbarca dalla sua piattaforma. © ESA

La prima cosa che orbita su Marte

Dopo la straziante esperienza dell’atterraggio sulla superficie di Marte, il momento tanto atteso della missione ExoMars sarà quando il rover Rosalind scenderà dalla sua piattaforma di atterraggio e rotolerà su Marte per la prima volta. La discesa di Kazachok è un processo attentamente progettato e provato a terra dagli ingegneri.

il Gemello La navicella spaziale Rosalind Franklin dell’ESA è scesa con successo dalla piattaforma durante i recenti test al Martian Terrain Simulator installato presso le strutture Altec di Torino.

Sebbene il rover si muova solo per 15 minuti durante questa fase, l’intero processo richiederebbe alcuni giorni su Marte. Dopo l’atterraggio, ci vorrà più di una settimana dispiega le sue ruoteStendere l’albero ed eseguire altri controlli. “La discesa è un processo lungo e decisivo. Dobbiamo farlo con delicatezza e molto lentamente per la massima sicurezza”.Spiega Andrea Merlo, responsabile Robotica d’ExoMars per Thales Alenia Space.

La piattaforma di atterraggio ha due rampe di uscita, una a prua e una a poppa. Il rover Rosalind è progettato per superare le ripide pendenze dei pendii, ma spetta al team di controllo a terra scegliere la pendenza più sicura per scendere dalla piattaforma. La storia di questo velivolo su Marte inizierà quando le sue sei ruote colpiranno la superficie. Ci sentiamo preparati e attendiamo con impazienza la vera missione”.dice Andrea.

Amalia Rover

Il rover gemello ExoMars, finora noto come “Ground Test Model”, ha un nuovo nome: Amalia. Questo modello di prova prende il nome dalla professoressa Amalia Ercole Fenzi, un’astrofisica nota per la sua vasta esperienza nella dinamica del volo spaziale.

READ  COVID-19: Informazioni sull'effetto mitigante di una buona dieta

Amalia è stata la prima donna a laurearsi in ingegneria aeronautica in Italia. Oltre ad essere un consulente scientifico dell’ESA e NasaHo progettato scavare il lander degli elefanti A partire dal Rashid E ho lavorato duramente per sviluppare ExoMars per 20 anni. “Sono lieto e onorato che questo sia un elemento chiave della missione di ExoMars Cancello Il mio nome. Marte ci aspetta »Ha detto dopo aver ricevuto la notizia.

Gli ingegneri usano il rover Amalia per ricreare diversi scenari e li aiutano a prendere decisioni che manterranno il rover Rosalind al sicuro nel difficile ambiente di Marte. Il modello è proprio quello che il rover potrebbe fare sul Pianeta Rosso. “Possiamo iniziare a divertirci. Utilizzeremo Amalia per eseguire operazioni rischiose, dalla guida sulle pendici di Marte alla ricerca del percorso migliore per le operazioni scientifiche fino alla perforazione e all’analisi della roccia”.ha spiegato Andrea.

Finora, Amalia ha dimostrato di poterlo fare La profondità di scavo è fino a 1,7 metri e azionare tutti i suoi dispositivi inviando dati scientifici a Centro di controllo delle operazioni Rover (Rock), la centrale operativa che organizzerà i movimenti su Marte del rover costruito in Europa.

Lavoro di squadra

C’è voluto uno sforzo straordinario per arrivare in tempo alla linea di partenza; Due squadre hanno lavorato alternativamente e senza prendersi una pausa nel 2021, nonostante le turbolenze associate Epidemia A partire dal COVID-19.“La cooperazione tra le industrie europee e russe, il coordinamento tra le agenzie spaziali e il lavoro dei team tecnici è stato notevole”Petro si congratula con se stesso.

I team sono stati in grado di risolvere problemi critici lavorando in parallelo, come il sistema del paracadute e l’elettronica del modulo di atterraggio, fornendo allo stesso tempo spazio sufficiente per il lancio in settembre 2022. I preparativi per il lancio sono iniziati a Baikonur e un team di supporto dedicato è presente presso l’Esoc Center di Darmstadt, in Germania.

READ  Obbligo di vaccinazione: il 26,6% degli operatori sanitari a Bruxelles non è stato vaccinato - Salute

L’orbiter ESA-Roscosmos Monitoraggio del gas tropicale ExoMars stanno aspettando di arrivare sul pianeta rosso. Oltre alla sua missione scientifica speciale, l’orbiter trasmette i dati dalla sonda determinazione dalla NASA. risciò cinese Zurong Si è anche stabilito su Marte dal 2021.

“Non c’è molto da aspettare prima che il carro europeo possa finalmente unirsi agli altri Rover Martin nel 2023 con un laboratorio scientifico di prim’ordine”spiega Petro.

Interessato a quello che hai appena letto?