Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Cremlino afferma che la “realtà” del Nord Stream trapela “sorprende” gli europei

La Russia ha ripetutamente chiesto di essere inclusa nell’indagine internazionale su queste fughe di notizie avvenute nel mezzo del conflitto in Ucraina e sullo sfondo del conflitto sul gas tra Russia e Unione Europea.

Il 12 ottobre, il presidente russo Vladimir Putin lo ha considerato un atto di “terrorismo internazionale” a vantaggio di Stati Uniti, Polonia e Ucraina, e la diplomazia russa ha invitato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden a rivelare se il suo paese fosse responsabile di questi attentati.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato venerdì che Mosca sta lavorando “ampiamente” per includerla nelle indagini, che aveva precedentemente accusato di essere “organizzate” per incolpare la Russia.

“C’è del lavoro che viene svolto attraverso i canali diplomatici”, ha detto ai giornalisti.

“Ma finora, ha affrontato un muro di riluttanza a mettere insieme la verità, cosa che sicuramente sorprenderà molti nei paesi europei se sarà resa pubblica”, ha detto, senza fornire ulteriori dettagli.

“Né i tedeschi, né gli svedesi, né i danesi condividono informazioni con noi”, si è lamentato il signor Peskov.

I gasdotti Nord Stream sono stati al centro del dibattito geopolitico Anche prima del conflitto in Ucraina, Kiev e Washington si sono opposte alla loro costruzione, il che, secondo loro, evidenzia la dipendenza europea dal gas russo.

READ  'Questi uffici sono illegali': i Paesi Bassi scoprono che ci sono uffici di polizia cinesi nel loro paese