Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il 40% dei giovani è già stato vittima di frodi sugli investimenti: “Questo porta a vere e proprie tragedie”

Il 40% dei giovani è già stato vittima di frodi sugli investimenti: “Questo porta a vere e proprie tragedie”

Secondo la FSMA, l’anno scorso sono stati sottratti 15,5 milioni di euro attraverso frodi sugli investimenti. In realtà, tale importo potrebbe essere molto più elevato perché “I giovani hanno meno probabilità di denunciare di essere stati truffati. Da un lato perché spesso sono vittime di importi minori. D’altra parte, c’è un sentimento di vergogna per essere stati ingannati”.“, spiega Alexander Plovinaj, responsabile antifrode e sicurezza informatica presso ING. E se le statistiche FSMA mostrano che sono soprattutto gli anziani ad essere intrappolati, l'indagine condotta da ING rivela al contrario che molti giovani cadono nella trappola. Così , un quinto dice I partecipanti dicono di aver perso soldi a causa di frodi sugli investimenti, una percentuale che sale al 40% tra i più giovani, una cifra che non sorprende tanto Alexander Plovinage quanto “I truffatori utilizzano due canali di comunicazione principali. Posta elettronica e social network. Poiché quest’ultimo è molto apprezzato dai giovani, sappiamo che sono un obiettivo primario. Per non parlare del fatto che i giovani sono anche più attratti dalle criptovalute e da altri asset presenti nei mercati non regolamentati.

I titoli di Stato a un anno riducono i conti di risparmio nel 2023

Se è un detto comune che troppo bello per essere vero è necessariamente falso, quando si tratta di investimenti molti belgi tendono ancora a ignorare questo adagio. Così, alla domanda su cosa farebbero se qualcuno offrisse loro un investimento con un rendimento garantito del 10% annuo, il 54% ha risposto che ascolterebbe e potrebbe anche farlo. Ciò è molto sorprendente, soprattutto se sappiamo che gli investitori belgi intervistati ritengono che investire nel mercato azionario, il cui rendimento non è garantito, porti a lungo termine solo un rendimento annuo del 6%. Circa un terzo degli investitori sentirà un'offerta di investimento garantita al 10%, ma non la seguirà.

READ  Con lo scandalo Toyota che soffia caldo e freddo

Ciò è in gran parte dovuto ai metodi dei truffatori che non esitano a molestare le loro vittime. A volte sono aggressivi rimproverando le loro vittime per non aver ceduto a un'offerta che non possono rifiutare e dicendo loro che non tutti possono trarne vantaggio. La loro altra tattica è fornire rapporti falsi, per far loro credere in rendimenti sorprendenti. Quindi, la persona che ha “investito” 2.500 euro, avrebbe fornito un conto falso con 10.000 euro, che presumibilmente era la prova dei suoi profitti. La loro arma è convincere la vittima che con loro avranno accesso a investimenti complessi, ma gli semplificheranno la vita. A volte riescono a convincerli a prendere in prestito denaro dai loro cari o a chiedere un prestito. Questo comporta anche vere e proprie tragedie.

Sui social network utilizzeranno tutti i trucchi del marketing. “Su Facebook, ad esempio, identificheranno le persone interessate alle criptovalute o agli investimenti. Poi, li bombarderanno con video che a volte mostrano quanto sia difficile investire, e a volte come, grazie a loro e ai loro servizi, una persona non avrà altro da fare se non fidarsi dei propri soldi per ottenere grandi guadagni. È importante tenere presente che investire comporta sempre dei rischi. Quindi, se vieni contattato con una garanzia di rendimento elevato, senza rischi, allora questo è già un segno di frode.

Conto base gratuito con KBC? Finisce presto…

Da parte delle banche stiamo intensificando gli sforzi per cercare di tutelare i clienti vittime di queste frodi. I fondi possono quindi essere bloccati preventivamente se la banca rileva un movimento verso un conto fraudolento, che viene segnalato alla FSMA. “Ma a volte i truffatori vanno oltre, avvertendo le vittime che la banca potrebbe contattarli per segnalare movimenti sospetti. La loro tesi è che alle banche non piace investire i propri soldi altrove. Il loro discorso è quindi ben provato e arrivano al punto di darti quello che viene chiamato un codice segreto che solo tu e loro condividete. Come per assicurarsi che tutto fosse sicuro…”

READ  Les infidélités d'Amazon coûtent cher à bpost

La cosa ancora più perversa è che i truffatori non abbandonano mai le loro vittime, anche quando vengono scoperte. “Tornano all'attacco fingendosi un'azienda specializzata in rimborsi fraudolenti. Dovresti sapere che questo tipo di società privata non esiste. Promettono di rimborsarti una percentuale delle spese procedurali… e non esitano a chiederti di pagare queste spese in anticipo.”

Conto base gratuito con KBC? Finisce presto…

Per evitare di cadere nelle reti dei criminali informatici, Alexandre Pluvinage pubblica una serie di podcast che ti danno le chiavi per individuare le truffe e proteggere te stesso e gli altri. “Il truffatore, l'hacker e tu“Può essere trovato su diverse piattaforme.