Febbraio 27, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: un’attrice russa perde la vita durante uno spettacolo artistico, dopo essere stata colpita dai missili ucraini

Guerra in Ucraina: un’attrice russa perde la vita durante uno spettacolo artistico, dopo essere stata colpita dai missili ucraini

Polina Menshikh si esibiva presso il centro culturale di Komachov, un villaggio situato nella regione di Donetsk, a pochi chilometri dalla linea del fronte. Questa regione dell’Ucraina si trova nell’est del paese ed è occupata dalle forze russe dal 2014. Un videoclip della scena è stato pubblicato su Internet.

Il film mostra Polina Menshikh che suona la chitarra per intrattenere i soldati russi in onore del Giorno dell’Artiglieria, una festa militare che risale all’epoca sovietica. Un’esplosione interrompe lo spettacolo ed è subito seguita da un’imprecazione russa. L’immagine trema e poi scompare.

Questo attacco ucraino ha portato alla morte di Polina Menshikh e anche di 25 soldati, secondo le autorità ucraine. Si conteranno anche una decina di feriti. L’attrice russa è stata portata in ospedale, ma è morta a causa delle ferite riportate. I missili hanno potuto essere lanciati grazie al sistema missilistico ad alta tecnologia HIMARS Gli Stati Uniti lo hanno consegnato all’Ucraina.

Guerra in Ucraina: “Tagliava la testa alle sue vittime e strappava i cuori alle sue vittime” Un satanista russo è stato liberato dopo aver combattuto al fronte

Robert Provdi, un comandante ucraino, ha spiegato su Telegram che questo attacco rappresenta “un atto di vendetta del 3 novembre”. “Sapevamo dove si sarebbero radunati e li abbiamo accolti calorosamente”, dice. Provdi si riferisce ad un attacco russo effettuato durante una cerimonia militare nella regione di Zaporizhzhya. L’attacco ha provocato la morte di venti persone. Il presidente ucraino ha parlato e ha descritto questo evento come una “tragedia che avrebbe potuto essere evitata”.

Per i blogger filorussi il successo di questo attacco da parte degli ucraini è un grosso errore. Ha aggiunto: “Avrebbero potuto certamente sapere che l’Ucraina sarebbe stata determinata a reagire. La guerra va avanti da quasi due anni e queste teste aeree ancora non sanno cosa fare e cosa non fare”. Questo è un errore che intensifica le critiche rivolte ai vertici russi, già sottoposti a dure critiche in quel periodo. L’ammutinamento del Gruppo Wagner nel luglio 2023.

READ  Il conduttore e produttore Christophe Deschavanne perde la causa contro M6

Guerra in Ucraina: “Dobbiamo pensare a come porre fine a questa tragedia”, afferma Vladimir Putin.