Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un ispettore fiscale è stato ucciso quando un commerciante di beni di seconda mano si è suicidato

“Quest’uomo stava semplicemente facendo il suo lavoro (…) Oggi non è tornato. “È stato ucciso nell’ambito di questa verifica fiscale”, ha detto il ministro dei conti pubblici Gabriel Attal, che ha parlato a metà serata davanti al Senato .

Ha detto che la vittima, un uomo di 43 anni, era il capo della brigata di verifica a Pas-de-Calais.

L’uomo è stato ucciso da “diverse coltellate”, aveva indicato in precedenza una fonte vicina alle indagini.

Questa fonte ha aggiunto che una “donna, un’ispettore fiscale” è stata trovata a casa del rottamaio, “legata a una sedia e molto scioccata”.

“dramma mai raccontato”

Da parte sua, il rottamaio ha detto di essersi “suicidato”, secondo una seconda fonte vicina alle indagini, precisando che l’impiegato della finanza pubblica e il suo collega erano rinchiusi nella casa del rottamaio.

Ha spiegato che “al momento dell’arrivo del gendarme, i due uomini erano morti”, sottolineando che il gendarme era stato avvertito “da un testimone”.

Il dipartimento di ricerca della Gendarmerie de Hauper de France è stato sequestrato.

colleghi sconvolti

“I suoi colleghi del dipartimento delle finanze pubbliche del Pas-de-Calais e in generale tutto il personale delle finanze pubbliche sono sconvolti e rattristati questa sera”, ha detto Atal, riferendosi a una “tragedia indicibile”.

Ha detto che sarebbe stato lì martedì mattina.

“Il servizio pubblico stasera ha il volto di questo comandante di brigata”, ha insistito, prima di invitare un momento di contemplazione “per onorarlo”.

I vigili del fuoco, chiamati intorno alle 19, hanno confermato a inizio serata “due morti a Bolecour e un ferito in procinto di essere trasportato”, spiegando che l’intervento “è ancora in corso”.

Verso le 23:00, i gendarmi erano ancora schierati nel villaggio di Bullecourt, deserto quella sera, e hanno bloccato la strada dalla casa del commerciante di cose usate, ha osservato un giornalista dell’AFP. Il villaggio, con una popolazione di 250 abitanti, si trova a sud di Aras.

La Procura della Repubblica di Arras ha diffuso questa sera un comunicato stampa.

In contatto con Agence France-Presse, il sindaco della città, il governatorato e la gendarmeria non hanno risposto, aspettando questo messaggio dall’accusa.

READ  Russia e Ucraina firmano un patto per l'esportazione di grano