Aprile 17, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: Macron ribadisce che potrebbero essere necessarie “operazioni sul terreno”.

Guerra in Ucraina: Macron ribadisce che potrebbero essere necessarie “operazioni sul terreno”.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha ribadito, in un’intervista pubblicata sabato sera dal quotidiano Le Parisien, che le operazioni di terra condotte dall’Occidente in Ucraina potrebbero essere necessarie “ad un certo punto”.

“Forse ad un certo punto – non voglio, non prenderò l'iniziativa – sarà necessario condurre operazioni sul terreno, qualunque esse siano, per affrontare le forze russe”, ha detto. Questa intervista è stata realizzata venerdì al suo ritorno da Berlino, dove ha incontrato i leader tedeschi e polacchi.



Ha aggiunto: “La forza della Francia sta nella nostra capacità di fare questo”.

Nella capitale tedesca, Emmanuel Macron ha incontrato il cancelliere Olaf Schulz e il primo ministro polacco Donald Tusk in una dimostrazione di unità tra i tre paesi.

Le ripetute dichiarazioni di Emmanuel Macron, che non escludevano l'invio di forze di terra in Ucraina, hanno causato il caos tra gli alleati di Parigi, guidati dalla Germania.





Nella sua intervista al quotidiano Le Parisien, il presidente ha escluso qualsiasi disaccordo all'interno della coppia franco-tedesca su questo tema. “Volevo venire in Germania molto rapidamente per non innescare una discussione sulle differenze strategiche che potrebbero esistere: cosa che non è”, spiega.

E continua: “Non c'è stato alcun disaccordo tra me e il Cancelliere. Abbiamo molti punti di vista comuni sugli obiettivi e sulla situazione. È il modo in cui vengono tradotti che differisce”.

READ  Russia e Stati Uniti vogliono esplorare insieme Venere

“La Germania ha una cultura strategica di estrema cautela e laissez-faire, mantenendo le distanze dall’energia nucleare”, spiega. “Un modello completamente diverso da quello della Francia, che possiede armi nucleari e mantiene e rafforza un esercito professionale”, ha detto ancora.