Giugno 19, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: di fronte alla minaccia russa, la Polonia acquisisce missili da crociera AGM-158 JASSM con una gittata di 1.000 km

Guerra in Ucraina: di fronte alla minaccia russa, la Polonia acquisisce missili da crociera AGM-158 JASSM con una gittata di 1.000 km

La Polonia, che sostiene fermamente l’Ucraina, dedica risorse significative al rafforzamento e alla modernizzazione delle sue capacità militari.

La Polonia ha deciso di migliorare le proprie capacità belliche concentrandosi sulle armi a lungo raggio. Lunedì 27 maggio ha annunciato che acquisterà missili da crociera dagli Stati Uniti per un valore di 677 milioni di euro. Il contratto dovrà essere firmato entro martedì 28 maggio. Soprattutto, si tratta di aumentare le proprie capacità difensive di fronte alla minaccia reale rappresentata dal suo vicino immediato, la Russia.

“La guerra in Ucraina ha dimostrato l’importanza di poter lanciare missili contro obiettivi anche molto lontani dalla linea del fronte, e la gittata dei missili da acquistare è di circa 1.000 chilometri”.Lo ha affermato il ministro della Difesa polacco Wladyslaw Kuciniak in un comunicato stampa da me citato Informazioni sulla Francia.

Leggi anche:
Guerra in Ucraina – “Un muro di droni si estende dalla Norvegia alla Polonia”: i paesi NATO confinanti con la Russia raggiungono un accordo per difendere i propri confini

Leggi anche:
Guerra in Ucraina: la Polonia, di fronte alla minaccia di Russia e Bielorussia, investe 2,3 miliardi di euro in un “sistema di fortificazione” dei suoi confini

L’ordine prevede la consegna dei missili AGM-158 JASSM-ER (Joint Air-Surface Missile), che saranno implementati tra il 2026 e il 2030. Il paese possiede già missili JASSM con una gittata fino a 370 chilometri, utilizzati dai suoi aerei da caccia multiruolo F-16 di fabbricazione statunitense.

Con questi nuovi modelli, che possono avere un’autonomia fino a 1.000 chilometri, la Polonia compie un passo importante nella modernizzazione del proprio esercito. Varsavia ha già aumentato il bilancio della difesa a circa il 4% del PIL, la cifra più alta tra i paesi della NATO.

READ  Il 10% dei pensionati non paga più le tasse in Belgio: vero o falso?