Giugno 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli scienziati organizzano un corteo funebre per gli insetti

Le società scientifiche in Rebellion e Extinction Rebellion hanno organizzato un raduno nel Jardin des Plantes, davanti al Museo Nazionale di Storia Naturale, con lo slogan “Primavera silenziosa: i pesticidi uccidono”.

Di Le Figaro con AFP

pubblicato

Questo contenuto non è accessibile.

L’evento si è svolto nel Jardin des Plantes, di fronte al Museo Nazionale di Storia Naturale. Daniel Janin/AFP

Un centinaio di persone hanno formato un corteo funebre, sabato, a Parigi per denunciare, su invito degli studiosi, il “Le disastrose conseguenze del pesante uso di pesticidi e Promuovere un altro modello agricolo “, ha osservato un fotografo dell’AFP. Le società scientifiche in Rebellion e Extinction Rebellion hanno organizzato questa marcia nell’Orto Botanico, davanti al Museo Nazionale di Storia Naturale, sotto lo striscione “Silent Spring: i pesticidi uccidono».

Questo contenuto non è accessibile.

L’opera, che è andata in scena parallelamente al Salone dell’Agricoltura, fa riferimento al libro “Primavera silenziosadal biologo nordamericano Rachel Carson, il primo informatore nel 1962 sui pericoli dei pesticidi sintetici, secondo il comunicato stampa dell’associazione. All’evento hanno partecipato le ONG Pollinis, Future Generations, Avenir Santé Environnement e Alert des Médecins sur les Pesticides.

Questo contenuto non è accessibile.

Artisti vestiti di rossoPer simboleggiare il sangue di una specie estinta»

Gli attivisti si sono inginocchiati a terra, mentre gli altri si sono sdraiati a terra al ritmo dei gong. artisti”,Vestiti di rosso per simboleggiare il sangue di specie estinte, si aggirano tra i partecipanti vestiti di nero e gli scienziati in camice bianco.descrive il comunicato stampa.

Questo contenuto non è accessibile.

«Gli studi scientifici mostrano un netto calo dell’abbondanza di insetti, compresi alcuni impollinatori, che ha raggiunto dal 60 all’80% in Europa negli ultimi 30 anni, nonché una massiccia riduzione del 30% del numero di uccelli negli habitat agricoli negli ultimi 30 anni in Francia .Il comunicato stampa citava Said Benoit Fontaine, ornitologo e membro di Scholars in Rebellion.

Leggi anche – Pesticidi: l’emergere di alternative ai trattamenti chimici del suolo

Dopo le recenti restrizioni all’uso di pesticidi che preoccupano gli agricoltori, Emmanuel Macron ha annunciato sabato al Salon des Agricultures il varo di un nuovo piano volto proprio ad armonizzare l’azione della Francia con quella dell’Unione Europea. La Francia prevede di ridurre l’uso di pesticidi sintetici del 50% entro il 2025.

Molti agricoltori ritengono che la gamma di pesticidi (insetticidi, fungicidi, erbicidi) consentiti sia stata eccessivamente ridotta negli ultimi anni, il che li ha lasciati di fronte “correzioniUna decisione del tribunale europeo ha costretto la Francia ad abbandonare le esenzioni concesse ai coltivatori di barbabietole dai pesticidi neonicotinoidi, tossici per le api.

READ  La partecipazione rimane bassa per gli screening del cancro al seno e del colon-retto