fbpx
Campania Europa e Mondo Politica Sport

Il Giro d’Italia si ferma a Cassino. Per Patriciello: “Giro del Nord Italia”

Moderate Alcohol consumption within a balanced lifestyle

Polemiche non solo per il Sud dimenticato dal Giro d’Italia 2019, ma anche per una grafica che ha completamente cancellato la Sardegna.

Presentato qualche giorno fa con il motto “italian style”, il Giro d’Italia 2019 ha fatto storcere più di un naso. Ad intervenire sulla questione anche Aldo Patriciello, eurodeputato italiano del Partito Popolare Europeo

“Il percorso del prossimo Giro d’Italia esclude totalmente il Mezzogiorno, esattamente come quello della rete autostradale e ferroviaria italiana”. Commenta così Aldo Patriciello, eurodeputato e membro del Partito Popolare Europeo, l’estromissione del Sud dal percorso del prossimo Giro d’Italia.

“Fa specie constatare – ha dichiarato Patriciello – come uno degli avvenimenti sportivi più importanti e seguiti d’Italia rinunci, nel silenzio generale, a passare per le regioni meridionali e nelle isole, mortificando la passione di milioni di appassionati di ciclismo. C’è da chiedersi che Giro d’Italia sia, quello che esclude mezza Italia. Vero è che sono anni, oramai, che la carovana del Giro d’Italia fatica a farsi vedere al Sud, una scelta che risponde evidentemente più all’esigenza di attrarre il maggior numero di sponsor, piuttosto che alla volontà di portare la corsa rosa nelle meraviglie paesaggistiche del nostro Paese. Tutto legittimo, per carità – chiosa l’europarlamentare azzurro. Ma almeno lo si chiami con il proprio nome: “Giro del Nord Italia”.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi