Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Politica Salerno

Galdi denuncia per presunte omissioni di atti d’ufficio. Servalli tuona: “Manifestazione del degrado politico”

omissioni di atti

L’ex primo cittadino Marco Galdi chiama in causa l’Amministrazione per presunte omissioni di atti d’ufficio e presenta denuncia alla locale tenenza dei Carabinieri. Il sindaco Vincenzo Servalli tuona: “Dimostreremo la strumentalità della denuncia”. Intanto giovedì pomeriggio si riunisce il consiglio comunale.

Cava de’ Tirreni. Lo aveva annunciato in consiglio comunale e ha portato avanti la sua decisione. Il consigliere di minoranza, Marco Galdi, dopo aver sollecitato nuovamente gli uffici comunali e non aver ricevuto la documentazione richiesta sugli ordini del giorno che riguardavano l’ospedale cittadino, il contratto di quartiere, la biglietteria della stazione ferroviaria e la piscina comunale, ha presentato denuncia alla locale tenenza dei Carabinieri.

«In qualità di consigliere comunale – scrive Galdi – ho presentato una interrogazione a risposta scritta avente ad oggetto il seguito degli ordini del giorno approvati dall’assise relativi al contratto di quartiere, all’ospedale, alla piscina comunale e alla biglietteria ferroviaria. Decorsi infruttuosamente i trenta giorni entro i quali l’amministrazione avrebbe dovuto riscontrare l’interrogazione, ho presentato via Pec una diffida ad adempiere. Nessun riscontro, escluso una risposta inviata dal Vicesindaco relativamente ad uno solo dei quattro argomenti per i quali si era presentata l’interrogazione (biglietteria ferroviaria)».

Con tali presupposti Galdi ha chiesto alle autorità competenti di verificare se sussistano o meno gli estremi per il reato di omissione e rifiuto di atti di ufficio.

Immediata e seccata la risposta di Servalli: “Manifestazione del degrado politico”

«La denuncia per presunte omissioni in atti di ufficio presentata dal prof. Galdi per non aver risposto a delle interrogazioni consiliari è la manifestazione più evidente del degrado del confronto politico a cui si è arrivati – ha tuonato dal canto suo Servalli –. Prevale un sentimento di astio ai limiti del livore personale, che se non mi sorprende in alcuni personaggi da operetta, avvocatucoli senza scrupoli, maschere senza dignità, mi sorprende e mi indigna se viene da un ex sindaco che ha rappresentato Cava de’ Tirreni. Ovviamente dimostreremo la strumentalità della denuncia».

Giovedì pomeriggio convocato il consiglio comunale

Intanto da Palazzo di Città arriva la convocazione del consiglio comunale, il terzo in quindici giorni. L’assise consiliare giovedì pomeriggio alle ore 15.30 sarà chiamata a confrontarsi, tra le altre cose, sulla verifica sullo stato di attuazione dei programmi 2017; i lavori di realizzazione del sottovia veicolare e della copertura del trincerone ferroviario, su richiesta della Commissione Controllo e Garanzia e la proroga dell’affidamento alla Commissione Controllo e garanzia dell’approfondimento dell’Assegnazione suoli in zona ASI.

Tema quest’ultimo che potrebbe riaprire un nuovo terreno di scontro tra il consigliere di minoranza, Galdi e il sindaco Servalli, quello del Puc, per il quale l’ex primo cittadino aveva addirittura annunciato di voler chiedere le dimissioni dell’Assessore all’Urbanistica, Giovanna Minieri.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi