Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Francia: 61 gendarmi e 30 manifestanti sono rimasti feriti durante una manifestazione contro “Megabasat”

“61 gendarmi sono rimasti feriti, di cui 22 in gravi condizioni”, ha scritto su Twitter il ministro dell’Interno Gerald Darmanin. “Spero che tutte le forze politiche repubblicane condannino questa violenza”, ha aggiunto il ministro, che, secondo la sua delegazione, questa sera è tornato a Parigi “per seguire l’evolversi della situazione a Saint-Soline da Buffalo”.

Da parte dei manifestanti, una trentina di persone sono rimaste ferite, dieci delle quali sono state curate dai vigili del fuoco, e tre sono state portate in ospedale, secondo il gruppo della suora Mercy di Bassin, che comprende gruppi ambientalisti, sindacali e anticapitalisti. Ciò si oppone alla “presa di ‘acqua’ per ‘industria agricola’”. Secondo un fotografo dell’AFP, ai funzionari eletti che indossavano la fascia tricolore sono stati lanciati lacrimogeni, in particolare la vice ambientale di Vienna, Lisa Bellocco.

Il governatorato conta quattro feriti segnalati ai servizi di emergenza. Tra gli oppositori colpiti c’è Julien Loget, portavoce del gruppo, che è stato visto dall’Afp, il viso coperto di bende e un torrente di sangue che gli scorreva lungo il naso dopo il suo breve arresto. Il governatore Emmanuel Dube ha anche riferito sabato sera sei arresti al termine di questa manifestazione, che ha raccolto 4.000 persone secondo lei, 7.000 secondo le organizzazioni. La Dube ha nuovamente deplorato la presenza di “400 foto estremamente violente e attivisti di messe nere”, nonché “il lancio di bombe molotov, mortai, potenti esplosivi e proiettili”.

READ  L'uomo che ha lasciato la moglie per un rifugiato ucraino si ritrova senza contratto e senza soldi