Novembre 28, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fiere di Villers-la-Ville prive di sussidi per iniquità

Gli uomini, solo uomini (bianchi), hanno monopolizzato la produzione nel monastero di Villers-la-Ville dal 1987. La mancanza di parità, tra gli altri criteri, ha portato alla mancanza di un rinnovato sostegno da parte della Confederazione Vallonia-Bruxelles. Caso isolato o giurisprudenza?


Questo articolo è riservato agli abbonati

Tempo di lettura: 5 minuti

IlIn questi mesi non sono mancate dichiarazioni di intenti del mondo politico, avvertimenti dell’Unione Vallonia-Bruxelles e riforme dei decreti: in futuro le istituzioni culturali saranno giudicate anche dal modo in cui promuovono gli esseri viventi degli artisti, dalla diversità dell’essere genere e ascendenza nell’immagine della società odierna. Eppure, in teoria, queste belle parole sembrano trasformarsi in azioni, dolorose per alcuni. Infatti, l’ASBL Del Diffusion che realizza i fantastici spettacoli estivi al monastero di Villers-la-Ville è stata tagliata fuori da un sussidio di 40.000 euro, che finora è stato concesso dalla Federazione Vallonia-Bruxelles, in particolare per la sua mancanza di parità di genere.


Questo articolo è riservato agli abbonati

Con questa offerta, goditi:
  • Accesso illimitato a tutti gli articoli, file e report della redazione
  • Il giornale in versione digitale
  • Comodità di lettura con annunci limitati



READ  Tre belgi nell'equipaggio della stagione 13