Febbraio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Festival dell’Ostrica al servizio della sanità e dell’istruzione in Madagascar

Festival dell’Ostrica al servizio della sanità e dell’istruzione in Madagascar

Questo fine settimana, dal 1 al 3 dicembre, l’Associazione Madagascar Marc organizza il 23° Festival dell’Ostrica. All’ippodromo di Marcq-en-Baroeul, aziende e privati ​​uniscono l’utile al dilettevole. I profitti degli 800 dollari coperti per servizio sosterranno quattro progetti a beneficio della sanità e dell’istruzione nell’isola del Madagascar.

Nella sala scommesse dell’ippodromo di Mark-en-Barwell, decine di tavoli accolgono famiglie e colleghi a centinaia per la 23a edizione della corsa. Festa delle ostriche. In quattro servizi, da venerdì 1 dicembre a domenica 3 dicembre, vengono servite sei tonnellate di ostriche, ovvero il 20% in più rispetto al 2022. All’alba”L’ultimo giro“Domenica pomeriggio”Saremo onesti riguardo alle azionispiega Gérard Delesclus, ex presidente dell’Associazione MARC Madagascar.

Nel corso dei 27 anni della sua esistenza, la struttura si è dedicata alla realizzazione “I progetti destinati all’isola sono ancora in difficoltà“Il volontario giustifica”.Abbiamo trattato temi molto realiE continua spiegando che “Scuola e sanità“Si tratta di due ambiti di lavoro. Quest’anno il Festival dell’Ostrica si svolge a beneficio di quattro grandi progetti, tra cui l’ideazione di un progetto di approvvigionamento idrico chiamato EAUSCAR. L’agenzia per l’acqua Artois/Picardie, IMT Nord-Europe e la città di Marcq-en-Baroeul stanno lavorando insieme per fornire alla città di Anbania, oltre a un reparto di maternità e un dispensario creato due anni fa.

Il concorso dell’Associazione Marcq Madagascar è pubblicizzato anche tramite live help e visibilità. Durante questo “Grande evento amichevole per tre giorni“Come ha descritto Gérard Delescluz, sette artisti malgasci espongono le loro opere nel mezzanino dell’ippodromo di Marc-en-Baruel. Frutto di una collaborazione con Lacolline, la casa sociale delle arti di Antananarivo, questa mostra che ricorda “un momento della felicità”, come indica il tema, contribuisce ad Accesso all’arte visiva. Quattro anni dopo l’accesso alle produzioni dell’artista più famoso del Madagascar, Piero MinGli amanti delle ostriche contribuiscono a finanziare l’apertura di questo luogo culturale nella capitale girovagando tra i dipinti.

READ  Le operazioni scientifiche di Hubble sono state temporaneamente sospese

Non esiste alcun collegamento tra le ostriche e il Madagascar, tranne il fatto che intorno c’è il mareGérard Delescluse ride, ricordando la necessità di trovare un’idea originale che si adatti all’obiettivo iniziale dell’associazione: raccogliere fondi. Consapevole di non rivelare nulla di significativo, Mark Madagascar desidera trasformare questo aggancio commerciale in un concetto unificante. Lanciato per il 23° anno consecutivo, l’incontro culinario e di beneficenza è cresciuto fino a offrire vendite da asporto, chioschi commerciali, click-and-collect e drive-thru.

Il banchetto è servito da dodici alpinisti, tra cui due famosi, Gwen, la migliore lavoratrice di Francia 2023 e Benjamin, campione della competizione “Marine-Oleron”. A tavola vengono servite le ostriche Celine, chiamate fine de cancale. Prodotte nella baia di Mont-Saint-Michel dalla famiglia Boutris, queste ostriche hanno vinto due medaglie d’oro al Concorso Agricolo di Parigi 2020.



Durata del video: 00h00mn24s

12 persone preparano ostriche per 800 ospiti ad ogni servizio.



© Gerard Delesclus

In combinazione con la visione di Boulevard Clemenceau, l’ampiezza e la qualità delle proposte ci permettono di sperare di realizzare un fatturato che ci permetterà di ottenere “Budget interessante per i progettiIndica il volontario che si rifiuta di effettuare qualsiasi stima numerica delle somme raccolte.