Cava de' Tirreni EVIDENZA video

Femminicidio, De Filippis: “Serve creare una rete di supporto. La comunità deve fare di più”

E’ una Città scossa Cava de’ Tirreni che fatica ad sostenere la tragicità della morte di Nunzia, mentre attende di darle l’ultimo saluto nel corso dei funerali solenni che si terranno domani mattina alle ore 10.00 presso il Convento San Francesco e Sant’Antonio.

“Cava è scossa ed è giusto che lo sia – ammette Alfonsina De Filippis, da anni impegnata in prima linea in difesa delle donne e oggi con l’Associazione “Contatto” – Quando accadono tragedie come queste in una cittadina la colpa è un po’ di tutti. In qualcosa si è sbagliato. Forse quello che è mancato è il contatto con il territorio. Vanno bene le panchine rosse, le scarpe rosse, sono momenti di aggregazione e di sensibilizzazione, ma poi bisogna essere fortemente presenti sul territorio. Bisogna andare incontro alle donne”. La De Filippis, prosegue poi lanciando il suo appello a partecipare alla fiaccolata che vede il coinvolgimento di tante associazioni del territorio organizzata in memoria di Nunzia Maiorano per domenica alle ore 18.00 a Cava de’ Tirreni lungo Borgo Grande.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi