Agro Nocerino Cronaca EVIDENZA

Evasione fiscale e reati tributari: nei guai noti imprenditori dell’Agro

evasione fiscale

Evasione fiscale e altri reati tributari. Con queste accuse la Guardia di Finanza ha eseguito un’ordinanza cautelare e un maxi-sequestro ai danni di imprenditori dell’Agro Nocerino Sarnese.

Una maxi-evasione fiscale, oltre a una serie di reati tributari. Sono queste le accuse che la Procura della Repubblica di Nocera lnferiore ha mosso a un noto imprenditore dell’Agro.

Le indagini, coordinate dal Sostituto Procuratore dottor Angelo Rubano, hanno accertato reati fallimentari e tributari. Nei guai imprenditori dell’Agro Nocerino Sarnese, attivi nella distribuzione di generi alimentari e prodotti per Ia casa. Coinvolti anche due prestanome, Ia badante K.L. e D.S., pluripregiudicato.

Il Gip, dottor Giovanni Pipola, ha emesso un’ordinanza di misure cautelari all’indirizzo di C.G., S.L., C.C., D.S. e K.L., amministratori di fatto e di diritto di una società. Tutti attuavano una serie di condotte delittuose che comportavano il dissesto economico-patrimoniale della società, fino a determinarne il fallimento.

Gli amministratori di fatto della società scissa (C.G., S.L., C.C.), già in gravi difficoltà, effettuavano un’operazione di scissione parziale, trasferendo tutto il cospicuo patrimonio immobiliare ad una società di nuova costituzione avente Ia medesima compagine sociale.

evasione fiscale

La strategia criminosa, attuata anche attraverso Ia sottrazione delle scritture contabili, culminava con Ia cancellazione della società dal Registro delle Imprese e il trasferimento della sede legale all’estero. La società, gravemente impoverita della sua consistenza patrimoniale, andava incontro al fallimento.

Gli elementi raccolti durante le indagini hanno comprovato anche il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. La Procura ha ottenuto l’applicazione di misure coercitive e interdittive ai danni degli indagati, oltre a un corposo sequestro.

In particolare, è stato applicato il divieto di dimora in Campania, oltre al divieto di esercitare imprese commerciali e di ricoprire cariche sociali fino a un anno.

Sotto sequestro, infine, un fabbricato industriale, un locale commerciale e la somma complessiva di € 4.911.389,33 pari all’esposizione debitoria nei confronti dell’Erario.

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi